• mtbpassione

MTB e BDC: differenze genetiche


DNA MTB

L’intervista di Saverio Ottolini della scorsa settimana sullo spinning e sul nuoto ha destato un certo interesse sia perché molti hanno sempre pensato a queste due attività come idonee anche alla MTB sia perché molti hanno avuto conferma dei loro dubbi.

Da un lato chi pensava che queste due attività fossero un integrazione ideale alla preparazione alla MTB ha scoperto che  non ci sono i presupposti per considerarle tali; dall’altro chi già dubitava dell’utilizzo di attività alternative ha trovato conferma e spiegazione di questa teoria

Non é il nostro intento far cambiare idea alle persone. Il punto di vista di un preparatore affermato credo comunque vada letto con interesse. Poi ognuno fa quello che gli dà maggiori soddisfazioni.

Quello che é stato interessante é che sono emerse altre domande.

Tra tutte le domande una in particolare ha destato il mio interesse interesse.

“Qual’é la differenza tra la preparazione in bici da corsa rispetto alla mountain bike?”

Ho girato la domanda a Saverio.

Ormai lo tormento da diverse sere. La sua risposta mi ha lasciato di stucco.

Adesso veniamo al cuore dell’articolo.

MTB e BDC quali sono le vere differenze nella preparazione?

La domanda nasce dalle email che ho ricevuto e dai commenti che ci sono stati.

La preparazione come l’ha spiegata Saverio sembra di fatto estremamente simile a quella per la bici da corsa.

Tuttavia bisogna tenere presente che Saverio nel suo centro di preparazione di Verbania attira biker da tutta Italia.

Anzi, la specialità di Saverio Ottolini é proprio la preparazione per Mountain Bike e non a caso i suoi atleti hanno conquistato nel 2015 i titoli italiani di XC e Marathon nelle loro categorie.

Per fare un parallelo calcistico sarebbe come se una squadra vincesse lo scudetto e la Champions nello stesso anno.

Ma torniamo alla questione base.

Saverio in cosa differisce la preparazione tra MTB e BDC?


Saverio Ottolini
Muscoli MTB vs BDC

Saverio, sostieni di aver codificato un nuovo metodo oppure, questa metodologia, era già stata usata in passato?


Saverio Ottolini

Saverio a questo punto hai incuriosito tutti i lettori di MTB Passione. Cosa bisogna fare per avere il tuo metodo?


Saverio Ottolini

Eppure Saverio mi sembra che i tuoi atleti non siano proprio dai dintorni di Verbania.

Come fai a seguirli?

E’ vero gran parte degli atleti che seguo non abitano proprio a due passi. Non occorre venire da me tutti i giorni. L’importante è poter svolgere i test di valutazione funzionale che mi servono per valutare l’atleta  e per monitorare successivamente gli adattamenti.

Questo penso che sia una cosa riservata a chi fa agonismo ad un certo livello.

Ma per un amatore ci sono anche altre soluzioni oppure no?

Ad esempio MTB Passione ha diversi lettori dalla Sicilia: cosa possono fare?

Ci sono moltissimi amatori che seguo che non vogliono vincere la coppa del mondo di MTB.Per loro Mountain Bike significa stare bene e divertirsi all’aria aperta.Però vogliono anche togliersi qualche soddisfazione come ad esempio fare una garetta senza soffrire o affronatre le salite senza perdere la lingua.O più semplicemente vogliono stare nel loro gruppo di amici senza essere sempre gli ultimi.Sono tutti obbiettivi “umani” ed alla portata di tutti.Per questi atleti ho sviluppato un sistema di autovalutazione che se eseguito correttamente gli permette di vedere risulati nell’arco di poco.Quindi mettendo assieme un sistema di preparazione per mountain bike invernale ad un sistema di autovalutazione é possibile avere una preparazione più che buona per la primavera 2018.

Bene Saverio, come é possibile avere questo metodo di preparazione e quanto costa?


Saverio Ottolini

Da quello che capisco hai bisogno di pensarci un pò……

Devo come trasformare il metodo che uso per gli agonisti in un metodo che possa risultare efficace agli amatori. Oltre al metodo che posso sviluppare mi piacerebbe che i biker cominciassero ad imparare “ad ascoltarsi”.Per questo sono necessari una serie di autotest che aiutino i biker a capire cosa gli sta dicendo il proprio corpo.Il tutto per arrivare alle prime gare o alle prime escursioni impegnative con una forma perfetta.Questo va fatto se esiste da parte dei lettori di MTB Passione un reale interesse.

Tu sai che usiamo la parte commenti proprio per queste richieste.

Cosa dici lo chiediamo direttamente ai lettori?

Perfetto sarò molto lieto di leggere i commenti dei lettori e di capire il loro interesse in questo senso.

Perfetto, ci aggiornaiamo la settimana prossima. Parola ai lettori allora!

Ti chiedo ti lasciare un commento, magari anche solo un semplice “Sono interesato” per fargli vedere via web quanti possiamo essere.

Penso che possa essere un progetto interessante.

Io da parte mia cerco di studiare come possiamo creare una community legata a questo progetto in maniera da scambiarci consigli tra di noi.

Alla prossima settimana e ricordati di lasciare un commento.

Buoni giri.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti