• mtbpassione

Giro d’Italia: 6 + 1 motivi per seguirlo

Il Giro d’Italia assieme al Tour De France con la Vuelta Spagnola e’ una delle gare ciclististiche piu famose al mondo.

Il sito ufficiale e’ http://www.giroditalia.it/it/

Alla luce di questo, perche’ un appassionato di Mountain Bike dovrebbe seguirlo?

Ho individuato 6 motivi.

1. Conoscere meglio l’Italia



Indice contenuti

  1. 1. Conoscere meglio l’Italia

  2. 2. Capire la strategia.

  3. 3. Il design dei Jersey

  4. 4. Vedere come nasce un campione.

  5. 5. Organizzazione del Giro d’Italia

  6. 6. La forza mentale

  7. 7. Gara in famiglia

Ebbene si, putroppo la nostra passione, la mountain bike ci porta spesso a girare sugli stessi sentieri.

Il motivo principale e che conoscere nuovi percorsi non e’ facile ed in mountain bike si corre qualche rischio in piu.

Con il Giro d’Italia si ha la possibilità di conoscere qualche montagna in più visto che le tappe piu’ appassionanti sono appunto in montagna.

Una volta conosciute sarà piu’ semplice organizzare gite fuori dai soliti giri.

Il link per il percorso del giro e’ http://www.giroditalia.it/it/percorso/

2. Capire la strategia.

Una cosa del tutto assente dalle gare di MTB siano queste di XC che di Granfondo o Marathon e’ la strategia di squadra.

In queste gare di un giorno l’elemento strategico e’ totalmente assente e semplicemente vince chi arriva primo.

In una gara a tappe non e’ possibile pensare di arrivare primo ad ogni tappa.

Bisogna sapersi risparmiare e saper dosare le proprie qualità personali per arrivare a conquistare il Giro.

Decisamente una dimensione nuova per chi gareggia in mountain bike.

Un insegnamento valido se in futuro saranno introdotte le squadre in Ultra Marathon come la Titan Desert o la Cape Epic.

3. Il design dei Jersey

Ok sarà una sciocchezza ma ho sempre invidiato ai ciclisti da strada delle grandi gare il design dei Jersey.

Alcuni sono veramente bellissimi.

Non e’ male quindi ispirarsi ai design delle grandi squadre per disegnare meglio il Jersey della propia squadra di MTB magari azzardando qualche colore particolare.

Per vedere le maglie delle squadre http://www.giroditalia.it/it/squadra/

4. Vedere come nasce un campione.

Nelle gare in MTB e’ molto difficile capire chi avrà un futuro o chi no visto che la storia la scrivono solo i primi 3 classificati.

Nel giro invece emergono i caratteri di tanti ciclisti che magari non si piazzano ma che dimostrano coraggio e forza.

5. Organizzazione del Giro d’Italia

L’organizzazione del giro e’ una macchina davvero impressionante in cui nessun dettaglio viene lasciato al caso.

Se hai in mente di organizzare una granfondo e’ sicuramente al Giro che ti devi ispirare.

So che spesso cercano volontari lungo le tappe. Potrebbe essere una buona occasione per imparare qualcosa di nuovo.

6. La forza mentale

Per fare oltre 3500 KM in 21 tappe con un dislivello complessivo di oltre 43.000 m non basta essere preparati solo fisicamente perche’ questi numeri farebbero paura a chiunque.

Se a questo aggiungiamo il caldo e l’afa della pianura padana, il freddo delle montagne, e lo stress generale mischiato ad una buona dose di ansia per cercare di non farsi male e’ facile capire che arrivare alla fine diventa veramente una impresa.

Solo con una buona preparazione mentale e’ possibile arrivare fino alla fine “vivi e vegeti”.

7. Gara in famiglia


Anche se la star e’ Vincenzo Nibali, suo gregario nella stessa squadra sarà il fratello piu’ giovane Antonio Nibali.

Non si tratta si un vero e proprio duello come se i due fratelli fossero in due squadre diverse ma resta comunque un bello spettacolo da seguire.

Bene io ho finito, e tu pensi di seguire il Giro d’Italia quest’anno?

Pensi che possa esserti utile?

Fammi sapere. Grazie.


1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti