Ora legale: 4 accorgimenti per sfruttarla da subito

Ora legale

L'ora legale non significa solo un'ora in più di luce: é l'apertura della porta del paradiso per ogni biker.

Tuttavia non siamo ancora "in stagione" e ci sono alcuni accorgimenti che dobbiamo considerare per trarre il massimo del beneficio da questo periodo.

Attenzione alla visibilità

Anche se ci sono più ore di luce il buio comunque comincia ad arrivare verso le 19.30. 

Un giro un pò più lungo del solito potrebbe farci trovare imprerarati di fronte alla notte che avanza. 

Meglio portare con se un giubbino antivento ad alta visibilità. 

Alta Visibilita'

Attenzione ai pollini

Fiori di pesco e magnolie sono uno spettacolo.

Peccato che in questa stagione cominciano a girare anche i pollini.

Portare con se un semplice scaldacollo in seta puo' risolvere molti problemi.

Scaldacollo

Attenzione all'allenamento.

Anche se le escursioni sono già cominciate da un circa un mese, in questo momento i biker prendono seriamente in considerazione di cominciare ad allenarsi per la stagione.

Il consiglio per le prime uscire é di non strafare.

L'allenamento corretto in questo momento dovrebbe mirare a mettere kilometri sulle gambe con uscite di circa 90 minuti in cui l'intensità di lavoro media per la durata dell'escursione sia di almeno il 65% della Frequenza Cardiaca Massima.

65 percento

Attenzione al vestiario

In questa fase dell'anno gli sbalzi di temperatura sono repentini ed importanti.

Un pò di sole e si muore dal caldo. Un soffio di vento e si gela.

Il fatto di vedere la giornata più lunga non deve ingannare.

L'ideale se si esce alla sera é partire con la divisa a estiva a manica lunga ed avere con se la giacca invernale dentro lo zainetto per quando si completa l'escursione.

Manica Lunga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hai altri suggerimenti per i biker per ottimizzare l'ora legale?

Scrivili qui sotto nell'area commenti. GRAZIE

 

The following two tabs change content below.

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre 15 anni. Sono papà, marito e manager e quindi il mio approccio MTB è di tipo scientifico perché mi trovo sempre nella difficoltà di coniugare la passione per la bici con gli impegni lavorativi e la famiglia.
7 commenti
  1. Giovanni
    Giovanni dice:

    Suggerirei nella propria dotazione di avere sempre al seguito, a maggior ragione nelle notturne, un telo termico da acquistare con pochi spiccioli in farmacia. In caso di incidente anche lieve ti salva dall’ipotermia che freddi e sudati è davvero un attimo….. Grazie dei preziosi consigli.

  2. Antonio
    Antonio dice:

    Si è vero anche se scontati i suggerimenti per affrontare le uscite sono sempre ben graditi anche perche ho notato in questi ultimi tre anni il numero delle persone che si avvicina al mondo della mtb é in costante aumento io per mia esperienza personale consiglio di portare al seguito un kit di primo soccorso in caso di eventuali cadute accidentali. Ciao da Antonio Mtb in Val Marecchia

  3. massimo
    massimo dice:

    Grazie per i suggerimenti.
    Non sono tutti bikers esperti come gli altri commentatori.
    Mi chiedo quanto abbiano pagato per leggere l’articolo.
    oramai bisogna fare polemica a prescindere.

    Grazie a chi dedica tempo alla comune passione.

    • Michele
      Michele dice:

      Grazie del conforto. Credo tuttavia che ci sia un fondo di ragione. Questo vuol dire che MTB Passione da tempo sta lavorando su articoli belli e pertanto l'aspettativa é diventata sempre più alta. Vorrà dire che invece di un articolo a settimana ne scriverò uno ogni due ma fatto meglio. Ciao!

I commenti sono chiusi.