Week-end piovoso? Alcuni consigli per non rimanere sul divano

Pioggia Mountain BikeQuesto fine settimana si è chiuso all’insegna della pioggia e molti di noi appassionati di mountain bike si sono arresi di fronte al brutto tempo.
Ma stare sul divano a mangiare patatine non è una domenica da biker!
Uscire con un acquazzone è una cosa che sconsiglio vivamente ma se invece si tratta di pioggia leggera una uscita ci può anche stare se sei adeguatamente preparato.
Per me per esempio è una tortura maggiore pensare che per fare un giro in bicicletta devo aspettare il fine settimana successivo.
Ho scritto così alcuni accorgimenti che spero tu possa condividere ed eventualmente arricchire nell’area commenti.

Primo accorgimento per una uscita con pioggia in MTB: Utilizzare abbigliamento adeguato.

Sembra banale ma non lo é. Bisogna disporre di abbigliamento impermeabile e traspirante magari in Gore Tex. Non deve entrare acqua e deve uscire il calore che sviluppi  pedalando. Il mercato offre diverse soluzioni ma nessuna economica. Il fatto è che i capi veramente validi sono costruiti con materiali all’avanguardia che hanno subito anche diverse prove di resistenza all’acqua secondo standard internazionali.
Io sono di questo pensiero: lo compro una volta e lo compro per sempre.
Per sempre è una parola grossa ma generalmente la qualità di questi prodotti permette di essere utilizzati per diversi anni.
Altra nota importante: molti di noi pensano che una volta che mi sono comprato una bella giacca resistente alla pioggia ho comprato tutto quello che serve. Niente di più sbagliato. Bisogna proteggere tutto: mani e piedi sono le parti che maggiormente sono esposte alla pioggia e pertanto bisogna disporre di ottimi guanti resistenti alla pioggia e di buona scarpe in Gore Tex o di calzascarpe idrorepellenti.

Copriscarpe Giacca ad alta visibilità

 EnduraStealth

Endura Water Proof Gloves

Secondo accorgimento per una uscita con pioggia in MTB: Utilizzare pneumatici adatti

La stagione in cui correvamo sui dei bei tracciati in terra battuta è alle spalle ed adesso ci aspettano dai 4 ai 6 mesi di pioggia e freddo.
Molti di noi biker utilizzano gli stessi pneumatici tutto l’anno ma sarebbe opportuno considerare di montare altri pneumatici per il periodo piovoso/invernale.
Il motivo principale sta nel fatto che in questo periodo il fondo è sdrucciolevole ed è necessaria una certa quantità di grip per continuare a divertirsi senza rinunciare alla sicurezza. Alcuni pneumatici posso essere.

Schwalbe Hans DampfContinental Mountain King
Hutchinson Toro
Schwalbe Hans Dampf

Ma se ne conosci altri di validi fammelo sapere scrivendo un commendo qui sotto.

 

Terzo accorgimento per una uscita con pioggia in MTB: valutare l’acquisto di un casco integrale.

Non occorre praticare downhill per capire che un casco integrale offre una protezione maggiore di casco aperto. Sicuramente non è un accessorio comodo ma con la stagione fredda che avanza potrebbe rivelarsi un ottimo acquisto. Non è un accessorio fashion se percorriamo d’inverno l’argine di un torrente dove gli anziani vanno a passeggiare ma piuttosto che portarsi a casa un raffreddore meglio un bel casco. Se proprio non concepisci l’idea di uscire corazzato almeno procurati un sottocasco impermeabile e traspirante. Generalmente quelli per moto vanno benissimo.

Casco Integrale Rudy ProjectAllora cosa ti é sembrato di questi 3 piccoli e semplici accorgimenti? Se hai qualche idea anche tu per aiutare altri biker ad uscire anche con la pioggia scrivi la tua esperienza nell'area commenti. Grazie!

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.
12 commenti
  1. Avatar
    Gian Fernando dice:

    Vorrei acquistare due nuovi copertoni tubeless, per affrontare l'autunno / inverno, quindi principalmente su terreni ghiaiosi, sassi foglie, fondo umido sottosbosco, terra , fango.

    Quindi vorrei una bella tenuta all'anteriore con un copertone leggemente più largo e maggiormente

    tassellato, e dietro leggermente più stretto e più scorrevole.

    Adesso monto dei continental race king, che però su fondi umidi bagnati sterrati, mi sono accorto che hanno poca tenuta…. quindi vorrei cambiare.

    Adesso vorrei lasciarmi consigliare da voi in merito alla mia richiesta.

    Avrei anche pensato a:

    schwalbe rocket ron da 2,25 anteriore e racing Ralph al posteriore

    cosa ne pensate?

    Grazie per la disponibilità

    Saluti

    Gian Fernando

  2. Avatar
    Achille dice:

    Io ho usato la bici tutto l’inverno scorso e conto di fare lo stesso anche quest’anno. Uso la bici sempre, soprattutto per andare all’università e un consiglio per risparmiare ce l’ho: se siete anche motociclisti oltre che ciclisti (non è così raro) prendete un giubbotto estivo antipioggia, togliete le protezioni interne che sono solo peso inutile e ingombrano, togliete anche lo strato interno di tessuto (se previsto) e avrete quasi un antipioggia da bici. Unico inconveniente: essendo nato per la moto risulterà un pò più ingombrante e pesante da portare, soprattutto in salita. Per quanto riguarda le gambe: calzamaglia invernale e pantalone della tuta, resistenza agli acquazzoni circa 15 minuti. Io mi sono arrangiato così e mi sono trovato bene. Ovviamente questi sono consigli per altri studenti squattrinati come me, chi può fare una spesa seria compri abbigliamento specifico. Ciao 🙂

  3. Avatar
    Gianpaolo Roccasalva dice:

    Grande! La cuffia doccia degli alberghi. Ora la provo anch’io. Un saluto particolare a Mario per le cose che abbiamo in comune. Sono friulano (della Carnia) e non mi dispiace la pioggia. C’è un’altro aspetto da tenere in considerazione. Se vi piace il fango, scegliatevi un moglie o una compagna che sopporta tutte le conseguenza..

  4. Avatar
    Alessandro dice:

    Rimedio a buon mercato ma estremamente valido per proteggere dall acqua il casco e quello che sta sotto sono le cuffie da doccia . Presente quelle che usano le signore e che si trovano nei bagni degli hotel? Leggere , si adattano ad ogni casco , a buon mercato e riparano bene , certo il look…

    • Avatar
      gianni minotti dice:

      Alessandro.. noooo :-O , adesso pubblichi una tua foto con la cuffia da doccia da signora…

  5. Avatar
    Mario dice:

    Ciao io sto in Friuli dove montagna e.acqua non mancano…uscire
    con la pioggia e bellissimo soprattutto quando ti butti nei single track e rientri infangato e una soddisfazione e uno schiaffo morale a chi ha paura dell’acqua.e un Po fastidioso la pulizia della bici e dell’attrezzatura ma ne vale la pena.A riguardo di copertura dipende dal terreno e dal tipo di uscita io ho sempre due treni di gomme pronte anche se amo le bontrager.ciao e buone pedalate a tutti, a dimenticavo con la temperatura sotto zero nello sterrato la bici risponde alla perfezione

  6. Avatar
    Gianpaolo Roccasalva dice:

    Anche se piove non è un problema, anzi, a volte è pure piacevole. Quando la temperatura comincia a scendere e siamo vicino allo zero, consiglio di togliere le solette dalle scarpe (per lasciare più spazio), infilare ai piedi un paio di gambaletti da sub in neoprene (10euro) e coprire la scarpa con il soprascarpe. Se fa freddo offre una buona protezione, se piove, l’acqua entra lo stesso, ma il piede rimane tiepido.

  7. Avatar
    Sandro dice:

    Non ho mai preso paura per un po’ d’ acqua, credo che lo spirito della mtb sia anche questo, solitamente in caso di pioggia, a meno che non diluvi, esco sempre con abbigliamento opportuno. Il mio prossimo investimento invernale-antipioggia sarà un bel paio di scarpe invernali in goretex.

    • Avatar
      gianni minotti dice:

      io le ho appena prese e provate domenica. scarponcini shimano bellissimi e tengono bene l’acqua. anche quella che entra dentro da sopra.. (vedi pozzanghere)

  8. Avatar
    gianni minotti dice:

    sono di Ferrara e domenica mattina sono uscito.. o meglio sono uscito di casa con una pioggerellina fine fine, poi dopo qualche km un bel acquazzone. a quel punto, già ero fuori e ho finito il mio giro di 35 km. tornato a casa, avevo le rane negli scarponi e quando camminavo facevano “splat splat”. ad ogni modo sono contento di non aver passato la giornata sul divano. mi ritengo sufficientemente attrezzato per ogni stagione, tant’è che esco anche con -(meno)di 0°C ma manca qualcosa… domenica oltretutto la temperatura aiutava perchè non c’era troppo freddo, ma se fosse stato più freddo sarei tornato a casa infreddolito. domenica avevo una maglia maniche lunghe felpata con intimo lungo e sopra un’antivento e antipioggia (leggera) alla fine ero un pò bagnato addosso ma neanche tanto. in testa un cappuccio (tipo passamontagna) e caschetto e li sono andato bene. guantini corti alla mani tutti inzuppati ma non c’era freddo. salopette da bici sotto al ginocchio e un paio di scarponcini shimano in gore tex. quelli tengono, ma l’acqua entra da sopra, specie quando prendi le pozzanghere, quindi era come avere i piedi in due acquari.. la cosa più fastidiosa era quindi i piedi a mollo ed i pantaloni bagnati sulla parte bassa della schiena, dove la ruota post della bici tira su acqua.. quindi per quanto mi riguarda, considerando che anche io in inverno esco praticamente solo il week, e non vorrei perdermi delle uscite per il tempo, mi piacerebbe risolvere il problema per la parte di abbigliamento relativa le gambe che sono anche quelle più esposte anche nelle giornate nelle quali magari non piove più ma è tutto bagnato per terra con pozzanghere. quindi consigli su pantaloni o copri pantaloni anche del tipo freeride o copriscarpe o esperienze altrui, anche per me sono ben accetti.. i prodotti costano ma sono d’accordo con Michele, se faccio una spesa la faccio una volta e fatta bene e che duri, ma se spendo tanto e sbaglio prodotto mi scoccia il doppio.. saluti e grazie

I commenti sono chiusi.