La prossima gara di MTB la farai con una Gravel

Che il mondo Gravel fosse molto vicino a quello della Mountain Bike noi di MTBPassione lo sapevamo da tempo.

Basta andarea  rileggerel’articolo di Edoardo Zella

Gravel: rivoluzione su strada o nuova MTB?

Adesso però anche il mondo delle competizioni di MTB si é svegliato.

Perché non far girare sullo stesso circuito di una gran fondo di MTB anche le Gravel?

Dopotutto non stiamo parlando di Cross Country dove ci sono passaggi estremamente tecnici.

Le Granfondo tutto sommato sono, tutto sommato, dei bei giri su strade bianche.

Ed allora succede che proprio ieri mi arriva un comunicato stampa

River Marathon MTB, apertura alle categorie Gravel ed E-Bike

Con lo sguardo rivolto ai nuovi stile di bikers, il circuito River Marathon MTB 2019 apre la partecipazione alle bici in Gravel/Ciclocross ed alle E-Bike. Due categorie che si aggiungono alle classiche categorie divise per età.

River Marathon MTB 2019 oggi “apre le porte” alle Gravel/Ciclocross e le E-Bike, due nuove categorie che possono ben divertirsi sui percorsi veloci del circuito. Il Comitato Organizzatore è certo che è giunto il momento di far convivere “muscolari ed elettrici” ed il River Marathon MTB sarà la rampa di lancio per sdoganare l’idea che “insieme si può”.

Le bici da Gravel si potranno trovare a proprio agio lungo le numerose strade bianche, sugli argini dei fiumi o nel possibile fango dei campi; sarà interessante valutare il comportamento nei tratti tecnici dei boschetti o delle ripide e brevi salitelle.

I possessori di bici Gravel potranno iscriversi al circuito alle stesse condizioni di tutti gli abbonati; è sufficiente che durante la procedura di iscrizione scelgano l’opzione corretta relativa alla bici in uso

Questo il calendario, sul quale si basa la classifica a tempo del circuito.
3 Marzo 2019, Energy Marathon MG.K.Vis, Carpenedolo (BS)
17 Marzo 2019, FosBike, San Marino di Carpi (MO)
7 Aprile 2019, Airon Bike, Guastalla (RE)

Tutte le informazioni le potete trovare sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/RiverMarathonCup/

Adesso la domanda é semplice e diretta: la prossima gara di MTB la farai con una Gravel?

La cosa personalmente mi tenta parecchio.

E tu cosa ne pensi?

Scrivilo nei commenti. Ciao

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre 15 anni. Sono papà, marito e manager e quindi il mio approccio MTB è di tipo scientifico perché mi trovo sempre nella difficoltà di coniugare la passione per la bici con gli impegni lavorativi e la famiglia.
8 commenti
  1. Erika dice:

    Buongiorno a tutti mi chiamo Erika hon39 anni
    Sempre andata in mtb ma più appassionata per la bici da corsa che però ha i suoi limiti di percorsi e a qestonpunto posso dire che la gravel è stato l’acquisto più giusto che abbia fatto. Sono circa due mesi che l’ho comprata ,una specialized in alluminio il telaio e cambio in carbonio ,provo proprio piacere soddisfazione niente dolori quando si scende dalla sella dopo circa due /tre ore di pedalata è durante il percorso mi diverto puoi andare in tutto i luoghi senza limiti a differenza della bdc. Non ho Ancora provato il vero fuori strada per motivi di tempo ma l’ho farò!!

    Rispondi
  2. Muraro dice:

    Ciao a tutti, io ho appena acquistato una gravel Specialized Owal usata, sono veramente contento dell’acquisto,nei single trake tecnici ti spezza i polsi ma nelle gran fondo citate sicuramente partecipero con la gravel, troppo divertente anche con il fango.

    Rispondi
  3. Sergio dice:

    Premetto che in famiglia pratichiamo tutti XC comunque per me aprire le GF a nuovi tipi di bici é positivo, mi sono sempre chiesto se correre alcune GF con mezzi simili a quelli da XC non fosse esagerato, io vedrei bene anche bici da CX in molte gare dove i percorsi sono facilissimi.
    Altro discorso per la e-bike che io chiamo moto con i pedali; scusare il mio purismo ciclistico ma continuerò sempre a considerarla una commuter o un derny.

    Rispondi
  4. vittorio vaudagnotti dice:

    Le GF e le Marathon non sono sempre e tutte “dei bei giri su strade bianche”. Immaginate di fare alcune gare Piemontesi e Liguri con una gravel ne uscireste devastati in condizioni di asciutto mentre con fondo bagnato o fangoso sarebbe già una fortuna portare a casa la pelle. Poi non nego che altre gare come l’Assietta Legend, la Dolomiti Super Bike, la Ortler Marathon e la mitica Hero con le loro salite lunghe con fondi di asfalto e sterrato battuto possano essere portate a termine con le gravel ma non dimentichiamoci mai le discese mica tutti hanno il gran manico di Nibali (andate a vedere su Instagram il suo video).

    Rispondi
  5. ivan dice:

    buongiorno, se facciamo una valutazione commerciale, la cosa ci può stare, se invece parliamo di inclusione delle discipline, ho il timore che vada a discapito di chi come me fa da anni gare di MTB muscolare. Per motivi diversi le gravel e elettriche accentueranno le file a ridosso di discese o salite tecniche costringendo gli organizzatore ad “appiattire” i percorsi snaturando la disciplina, e questo porterà ad altre conseguenze. solamente un mio pensiero. Ivan

    Rispondi
  6. Paolo Bortolotti dice:

    Idea molto interessante, di sicuro con la mia gravel ci proverò. Già adesso agli eventi gravel vengono anche con le MTB. Quindi divertiamoci tutti insieme.

    Rispondi
  7. Davide Bonfante dice:

    Buongiorno! Abito in pianura e adoro fare km su argini e strade bianche, mi fa stare veramente bene anche se nn sono tecniche!! Le faccio in xc.. ma presto acquisterò una gravel.. vedremo!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *