La “domanda guida” per il tuo allenamento

La “domanda guida” per il tuo allenamento

Dopo anni che vado in bici mi sono accorto che spesso quello che impedisce ai biker di seguire un piano di allenamento non é la pigrizia.

Il semplice fatto che di domenica mattina tu decida di svegliarti presto per andare in bici ti consegna subito in mano il telepass del paradiso degli attivissimi.

Non solo: se stai leggendo questo blog vuol dire che sei una persona che vuole migliorarsi, perché Davide ed io ci siamo proposti di rendere disponibili a tutti i ciclisti gli strumenti più efficaci per migliorare le proprie performance ed il proprio stato di salute.

Tornando a noi possiamo certamente dire che non é la pigrizia a bloccare l’allenamento.

E’ forse il tempo a disposizione allora?

Si e no.

Quello che é oggettivamente insindacabile é la democraticità del tempo.

Puoi essere anche un miliardario ma 24 h sono sempre 24 h e una buona parte di questo tempo lo devi dedicare a dormire e a lavorare.

Ma allora perché pur con tutto l’impegno del mondo a volte non riesci a fare una bella preparazione?

O meglio, perché con lo stesso impegno qualcuno ottiene ciò che vuole e qualcun altro gira in tondo?

In parte questo lo spiego nell’ebook “Domina Ogni Terreno con la tua Mountain Bike” che ho preparato assieme a Davide. C’é una parte in cui spiego come bisogna affrontare la gestione del tempo e quale può essere un piano di allenamento secondo le tue esigenze.

Piccola parantesi, gran parte del successo di questo sito é dato dal fatto che é scritto da persone normali per persone normali con famiglia e lavoro al seguito.

Qual’é l’elemento mancante per un allenamento efficace ?

L’elemento mancante si chiama domanda guida ed é una cosa che devi seminare nella tua testa e come una piccola pianta va seguita, curata ed innaffiata.

La maggior parte di noi biker ha questa domanda guida nella testa :“Cosa devo fare questa settimana?”

Se osservi attentamente questa domanda vedi che si limita alla sfera delle azioni e non considera minimamente obiettivi o scopi.

È una domanda focalizzata sul fare, come se la cosa importante fosse quello che “facciamo” e non “dove” ci porterà o “cosa” produrrà nella nostra preparazione.

Ti ricordo che “macinare kilometri” non significa affatto ottenere dei risultati!

Certo che tra stare sul divano e fare un giro in bici é certamente preferibile la seconda opzione ma c’é qualcos’altro che devi sapere. 

Quello che farà la differenza nel tuo allenamento é l’iniziare a pensare in termini di risultati: solo così sarai in grado di fare meno e ottenere di più.

Se cominci a focalizzare la tua attenzione sui risultati che “vuoi ottenere” e non sulle azioni che “devi fare” otterrai uno scenario completamente diverso.

 Cosa succederebbe se la domanda che guida il tuo sistema di allenamento basata sul modello:

cosa devo fare questa settimana ? ” diventasse una cosa del tipo:

“che risultati voglio ottenere questa settimana?”

Spostare il tuo focus sui risultati cambia la prospettiva delle cose ed anche il tuo piano di allenamento.

Nel prossimo articolo che sto scrivendo vedremo concretamente come passare a questo tipo di mentalità dell’obiettivo e quali sono le domande guida per farti ottenere i tuoi piccoli o grandi obiettivi di biker.

Che cosa ne pensi di questo approccio?

I tuoi commenti sono preziosi e molto graditi.

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.

Un commento su “La “domanda guida” per il tuo allenamento”

  1. Penso che hai nettamente ragione sto seguendo i tuoi consigli sto seguendo i tuoi consigli e sto cogliendo tanti miglioramenti grazie per i preziosi consigli

I commenti sono chiusi.