La differenza fondamentale tra i due biker è …

Apro questo post con due parole : Grazie e Complimenti .

Grazie per aver risposto così numerosi al video-quiz sulle tecniche di guida in MTB. La vostra partecipazione è per me fonte di grande soddisfazione e mi ripaga del tempo investito a scrivere e creare informazioni per questo blog. Del resto l’ho già detto e lo ripeto, il vero valore aggiunto di MtbPassione , siete voi lettori con i vostri commenti e le vostre esperienze condivise.

Complimenti per la passione e la competenza dimostrata nelle risposte. In molti avete centrato la differenza fondamentale che volevamo mettere in risalto, ma molti altri hanno comunque evidenziato diversi altri errori compiuti dal biker n.2.

Questo mi da conferma della bontà della nostra idea di creare un video corso sulle tecniche di guida.

Guardare un video così, permette e tutti di analizzare con calma il gesto, di porsi delle domande, pensare a quello che noi facciamo di solito in sella alla nostra bike e scoprire magari di aver sempre sbagliato qualcosa fino ad oggi.

Vorrei farti un paio di domande :

E’ stato facile identificare almeno una parte degli errori volutamente esasperati del biker n.2 ?

La prossima volta che sulla tua bike ti troverai ad affrontare una curva simile, credi che ti tornerà utile la visione di questo video e l’aver analizzato nella tua testa i gesti compiuti? (soprattutto dopo aver visto il video qui sotto)

Questo è il nostro intento. Fare in modo che nella nostra “testa di biker” rimangano fisse delle immagini e dei concetti che poi ci tornino utili quando ci troviamo ad affrontare un passaggio particolarmente impegnativo in sella alla bike.

Per acquisire sicurezza bisogna prima di tutto assimilare i concetti fondamentali. Per fare questo c’è bisogno di veder compiere i gesti corretti, con le spiegazioni specifiche e complete di un professionista, e possibilmente di vederle compiere per tante volte, e poterle avere a portata di mano ogni volta che rientriamo da un una pedalata con un dubbio o addirittura durante una pedalata dato che la nuova versione del video-corso sarà disponibile anche per smartphone.

Questa è una cosa che solo un video-corso ti permette di fare.

Il secondo passo poi è l’esperienza sul campo, o meglio sul sentiero. Ma questa è la parte più bella e divertente.

Ok ma ora bando alle chiacchiere è ora di scoprire la “soluzione” del nostro video-quiz. Come già anticipato e come correttamente individuato da voi, il biker n.2 commette una serie di errori che vanno dalla posizione in bici, al modo di frenare, alla rigidità delle braccia ecc. 

Ma il nostro intento era mettere in evidenza un principio fondamentale per l’approccio ad una curva che troppo spesso si dimentica.

Scopri tutto nel video qui sotto (un piccolo estratto “rubato” dal video-corso ), dove alla fine, Massimo Frizzera ci spiega molto bene alcuni concetti fondamentali da tenere in considerazione nell’affrontare le curve in discesa.

Quiz e soluzione from MtbPassione on Vimeo.

Avevi notato questo dettaglio fondamentale ?

In ogni caso ciò che conta è che questo video ti sia servito per affinare anche in maniera minima la tua tecnica di guida per essere più sicuro e performante nelle tue prossime uscite.

Che cosa ne pensi ? E’ stato utile ?

Lascia il tuo commento !

(p.s. nei prossimi giorni ti faccio sapere qualche dettaglio in più sulla nuova versione del video-corso a cui abbiamo aggiunto un bel po’ di materiale inedito…)

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.
Michele Zanchin

Ultimi post di Michele Zanchin (vedi tutti)

14 commenti su “La differenza fondamentale tra i due biker è …”

  1. ciao, io ero uno di quelli che aveva dato la risposta poi ora ho avuta la risposta certa e devo dire che ci avevo azzeccato, comunque questo video mi è servito tantissimo per migliorare la mia tecnica in mtb.

  2. MOLTO UTILE.. IL CORSO MI PIACEREBBE ACQUISTARLO.L ERRORE DI RIBLTARSI MI è CAPITATO CON LA MIA NUOVA 29 ER…INFATTI STO CERCANDO DI MIGLIORARE IL FUORI SELLA….. CIAO E GRAZIE CONTINUATE COSI. VIVO IN TRENTINO MA SONO PUGLIESE E NON VEDO L ORA DI FARMI LE FERIE CON LA MIA MTB IN QUEL DI PUGLIA,,, CIAOOOOOOOOOOO

  3. Bello e interessante, è infatti facile commettere l'errore di guardare solo davanti alla ruota e non oltre. Vale la stessa cosa nel aso di ostacoli come pietre, radici ecc…??Grazie!!

  4. Ciao a tutti, voglio fare anche io i complimenti a Cabiria per la velocità e la sua capacità tecnico/visiva!
    Come nei corsi che faccio, sono sempre di più le ragazze appassionate della bike!
    Complimenti, a presto.  Massimo Frizzera

  5. A mio parere un'altro errore del secondo biker è non aver spostato il corpo dietro la sella.
    Avrebbe evitato di impuntarsi, e comunque sarebbe sceso senza danni. Non trovate ?
    Ciao.

  6. Se tutto il corso è basato sulle diferenze come questo spezzone è veramente ottimo cosi riesci capire realmente la diferenza tra la posizione giusta e quella sbagliata proprio come se fossi li realmente a provarla. Non avevo dubbi che fosse ottimo sicuramente sarà prenotato

  7. il video l'ho rivisto più volte ed è stato molto utile, così come la lettura degli altri commenti… attendo la mail! 😀

I commenti sono chiusi.