La benzina nella testa

Zanardi-Libro

Ogni estate riprendo in mano questa splendida biografia “Però, Zanardi da Castel Maggiore”.

Ci sono tante cose belle e utili dentro.

La sua vicenda é nota: Alex Zanardi nel 2001 ha un gravissimo incidente automobilistico in Germania dove perde le gambe.

Alex si rimette in piedi perché ha una idea pervasiva.

Una idea pervasiva é una di quelle idee che riempiono tutta la tua giornata.

L’idea di Zanardi é: voglio riprendere sulle spalle mio figlio Nicolò.

Una idea tante semplice quanto difficile da mettere in pratica per una persona senza gambe.

Ma Alex non demorde e riesce nella sua impresa.

Alessandro Zanardi con il figlio Nicolò

Un storia a lieto fine?

Potrebbe esserlo ma ad Alex viene un idea: partecipare alle paraolimpiadi con l’handbike.

E’ il 2012 quando a Londra Zanardi è medaglia d’oro.

La sua esultanza è straripante e l’immagine mentre alza verso il cielo con una mano la non leggerissima bici, fa il giro del mondo.

Siamo solo all’inizio.

Perché in quella Olimpiade il bottino complessivo é di due ori e un argento.

Niente male per uno che prima di partire sosteneva di non essere il favorito, perché non aveva grande esperienza con l’handbike.

Le imprese di Alex Zanardi contribuiscono in misura rilevante a far lievitare l’interesse generale per le paraolimpiadi ed è questa una delle cose che gli
dà maggior soddisfazione.

Zanardi sarà in gara anche a Rio de Janeiro come ambasciatore dello sport italiano.

Per chi vuole approndire l’aspetto psicologico della vicenda.

http://www.romagnamamma.it/2015/08/papa-alex-zanardi-quando-persi-le-gambe-e-mio-figlio-mi-chiese-di-giocare-a-briscola/

Alex ha fondato anche una associazione dedicata a fornire protesi a bambini che non possono usufruire dell’assistenza sanitaria

http://www.bimbingamba.com/

COSA CI INSEGNA QUESTA STORIA?

Da una tragedia puoi non risollevarti…..oppure puoi rinascere come ZANARDI.

Se pensi che sia importante avere idee pervasive positive clicca qui nel link che segue

http://mentalv1.pagedemo.co

 

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.