L’importanza del Focus per una gara

L’importanza del Focus per una gara

Gara MTB

Questo post nasce da una email che mi ha inviato Marco, un lettore dell’ebook che ho scritto assieme a Davide Petucco.

Marco mi scrive:

"…..l’anno scorso ho partecipato a 16 Gran fondo arrivando quasi sempre agli ultimi posti, grazie al tuo programma di allenamento ed alle tecniche di guida spero di andare più forte".

Cavolo! mi sono detto 16 Gran Fondo in una stagione questo Marco é davvero una bomba, tuttavia Marco non é contento perché arriva ultimo.

C’é una cosa di base che Marco non valuta correttamente per una persona che pratica MTB a livello amatoriale (ossia non ti pagano per correre in MTB).

E' difficile avere l’obiettivo di posizionarsi bene in un numero così alto di gare.

Marco fa benissimo a fare tante Gran Fondo se questo lo diverte, ma se vuole posizionarsi bene deve concentrarsi su alcune gare in tutta la stagione.

Quante?

Beh questo varia molto a seconda delle caratteristiche del biker e da come si programma la stagione. Il tuo obiettivo potrebbe essere anche una sola gara nella stagione.

E’ una scelta estrema ma é quello che ci richiede il principio del Focus.

Cos’é il principio del Focus?

Il principio del Focus dice che tu puoi ottenere risultati anche strabilianti in una attività se ti concentri unicamente su questa ed elimini il resto.

Questa cosa vale in maniera particolare se sei un Biker Maschio. Lo scrivo perché ho la fortuna di avere anche delle lettrici. Per le ragazze che praticano MTB é più facile avere la concentrazione su obiettivi diversi per ragioni legate a come si é sviluppato il cervello femminile nel corso dell’evoluzione umana.

Non voglio uscire dal tema del post, anzi magari a questo argomento dedicherò un post specifico però se vuoi sapere la mia ti dico che se dovessi fare una scommessa punterei su un maschio per una singola gara e su una femmina per una stagione.

Tornando a noi se vuoi piazzarti bene ad una gara devi fare 4 cose:

PRIMO: Focalizzati su una unica gara.

Allenati pure andando e partecipando a quelle che vuoi. Ma riserva solo per una il desiderio di vittoria.

SECONDO: Chiediti cosa ti spinge a farlo.

E’ una motivazione profonda che viene da qualcosa che hai dentro di te.

Vuoi sapere la mia?

Io sono sempre stato negato per gli sport in genere.
Non sono capace di giocare a calcio, non sono capace di giocare a pallavolo, insomma niente sport di squadra tant’é che venivo sempre preso in giro da bambino da quanto ero incapace.
Peggio ancora per gli sport di atletica. Alle corse arrivavo sempre ultimo.
Questo ha fatto nascere in me una grossa volontà di riscatto.
All’età di circa 20 anni ho scoperto che ero bravo negli sport tecnici tipo snowboard (lo snowboard é arrivato prima del Mountain Bike ma questa é un altra storia).
Inoltre ho scoperto di avere un metabolismo lento e questo mi consente di avere per un periodo piuttosto lungo una certa costanza nel tempo nell’erogazione della prestazione anche se questa non é comunque di alto livello.

La Mountain Bike mi ha permesso di esprimermi.

E’ uno sport che mi permette di coniugare le mie abilità tecniche al mio metabolismo e che mi ha permesso di prendermi una piccola rivincita rispetto agli sport per cui sono negato.

Bella motivazione no? Tu che ne pensi?

TERZO: Devi arricchire l'obbiettivo di emozioni, creare una visione ricca di stimoli.

Devi immaginarti il momento del via, il colore del cielo di quella giornata, le pozzanghere, i single track, devi immaginarti mentre pedali e superi ostacoli senza difficoltà, gambe e cuore che rispondono alla grande, e non da ultima immagina la tua vittoria (la tua vittoria non è necessariamente arrivare primo al traguardo ma può essere migliorare il tuo tempo rispetto all'anno prima o magari battere il tuo compagno di pedalate che ti ha sempre fatto mangiare la polvere.)

QUARTO: Devi comprarti un braccialetto

Lo devi comprare, perché avendolo sempre sotto gli occhi fissi continuamente il tuo obiettivo nella mente.

A livello conscio a te sembrerà una stupidaggine ma avere l’obiettivo sotto gli occhi a livello subconscio sarà un enorme stimolo per il tuo cervello che ti presenterà delle immagini associate alla Gran Fondo che vuoi vincere.

Ti suggerisco di spendere qualche soldino, perchè spendi poco vuol dire che non é importante ma se ci metti qualche soldo dirai a te stesso che quella cosa per te è importante.
Anzi, ti do un idea un po' pazza : prendilo d’oro, e fai incidere la data della Gran Fondo: sarà il tuo premio per la tua prestazione.

Che ne pensi ci quello che ho scritto? Condividi qualcosa o ti sembrano stupidaggini? Fammelo sapere ci tengo davvero. “Nessuno nasce imparato” come dicono a Napoli. Nessuno sa tutto, ognuno di noi sa qualcosa e mi piacerebbe che condividessi il tuo pensiero con gli altri.

I tuoi commenti sono preziosi e apprezzatissimi!

 

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papĂ  di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.
Michele Zanchin

Ultimi post di Michele Zanchin (vedi tutti)

3 commenti su “L’importanza del Focus per una gara”

  1. Ciao Michele, mi devo essere perso qualcosa, scopro questo sito per caso. Continuavo a cercare nella sezione MTB di ciclismopassione e mi domandavo come mai tutto si era fermato ad un unico post sulle 29".  Vedo, invece, con piacere, che mi hai risposto. Condivido pienamente la tua risposta, penso che sia impossibile pretendere ottimi risultati per un numero cosi elevato di gare, ma il piacere di partecipare e di essere comunque nella mischia a competere con se stessi e con gli amici, la voglia di sentire quel pizzico di soddisfazione ogni volta che taglio il traguardo, mi porta a programmarne anche per il prossimo anno un numero simile. Però proverò a focalizzarne una sola, (e penso di sapere già quale) e utilizzare le altre come puro allenamento/divertimento. Forse l'unica cosa che non farò è comprarmi un braccialetto d'oro, ma ho altri oggetti che possono ricordarmi continuamente il mio obbietivo e comunque il mio cervello non perde occasione per immaginarsi su quelle salite e su quelle discese. A proposito stò mettendo in pratica l'allenamento del tuo libro, stò lavorando sulla resistenza, e tra un pò passerò al potenziamento, seguendo le tue proposte e devo dire che per ora sono soddisfatto…alla prossima Ciao. 

    • Grazie davvero tanto per il tuo commento. E’ per merito di persone come te che mi vengono idee e suggerimenti per quello che faccio. Continua a seguirci. Non rimarrari deluso.

I commenti sono chiusi.