E-Bike: guida all’acquisto in semplici step

E-Bike: guida all’acquisto in semplici step

Una E-Bike è come un paio di scarpe: se non si adatta a te sarà più una tristezza che soddisfazione averla acquistata.

Probabilmente non metteresti un paio di scarpe da montagna per le nozze del tuo migliore amico e lo stesso vale per la bici.

Prima di acquistare un E-Bike , dovresti essere in grado di rispondere ad una serie di domande.

Per aiutare il tuo processo di scelta useremo il sito di HAIBIKE perché a mio parere é fatto piuttosto bene.

https://www.haibike.com/it/it/bici-elettriche/mtb-elettriche

NOTA BENE: non ho nessun accordo con HAIBIKE ossia non ci guadagno niente.

Se trovi un altro sito altrettando valido fai pure con loro.

Quello che é importante é il ragionamento.

Quanto spendere per una buona E-Bike

Molto difficile rispondere a questa domanda visto la forbice di prezzi.

Certamente si può spendere molto meno di 2.000 Euro ma anche molto di più di 9.000 Euro.

La differenza la fa il tuo livello di esperienza.

Principiante: sui 2.000 – 2.500 Euro

Intermedio: 2.500 – 4.000 Euro

Avanzato: 4.000 – 6.000 Euro

Super avanzato: oltre 6.000 Euro

Una nota sul lato principiante: é possibile trovare delle biciclette economiche su Amazon ed anche piuttosto carine.

Questo però comporta alcune cose che poi vedremo assieme.

Perché vuoi comprare una E-Bike?

Il grande vantaggio di E-Bike è la sensazione di libertà che ti regala.

Grazie al motore elettrico, puoi raggiungere distanze e coprire dislivelli che non era possibile con le biciclette muscolari se non a fronte di una grande fatica.

Tuttavia, dovresti essere consapevole di come intendi utilizzare la tua E-Bike.

Ci sono grandi differenze per quanto riguarda la posizione di seduta, il comfort di guida e l’idoneità per l’uso quotidiano, così come la capacità della batteria, la portata e il peso.

Hai intenzione di utilizzare la tua E-Bike anche per andare al lavoro o solo per divertirti in montagna?

Vuoi uscire anche con la pioggia?

Ti basta una hardtail oppure ti serve proprio una full?

Portapacchi possono servire?

Tutto queste sono domande che dovresti porti.

L’ideale é partire dai tipi di E-Bike in commercio

All Mountain

Full suspended Escursione da 140 mm a 160 mm sono davvero versatili. Il motore potente rende le salite più ripide un gioco da ragazzi e le sospensioni garantiscono divertimento puro nelle discese più impegnative.

Enduro

Robuste, Full Supended e una escursione da 180mm. Davvero ottime per discese toste

Downhill

Super Robuste , Full Suspended ed escursione da 200 mm con forcella a doppia piastra. Solo per bambini cattivi.

Trail

Qua ci sono le biciclette da passeggiata. Possono essere hard tail o full suspend. In ogni caso nessuna esasperazione ma solo tanta voglia di stare all’aria aperta. Ed anche per andare al lavoro.

Fat Bikes elettriche

Sabbia, Ghiaia, Neve sono il tuo pane quotidiano. Queste sono bici molto divertenti con i loro pneumatici da 4″

Birretta o adrenalina?

Giretto per Birretta con gli amici oppure senzazioni incredibili nel cuore delle Alpi?

Tutti e due sarebbe la soluzione migliore ma le bici possono cambiare molto soprattutto per la parte relativa al costo.

Nel primo caso é sufficiente una E-Bike tutto sommato semplice, nel secondo caso invece hai bisogno di una bicicletta con componentistica di buon livello.

Bike park o maratona?

Due emozionanti alternative E-Bike per i ciclisti che cercano l’estremo.

La tua priorità è il peso ci sono buone notizie.

Il motore FAZUA permette di ridurre drasticamente il peso di una e-bike.

Le prestazioni non sono come quelle di altri motori ma per chi vuole solo “un aiutino” la soluzione é davvero valida.

Ad esempio ecco la Focus Raven² con una peso sotto i 13KG

Focus E-Bike

Full o hardtail?

Se fai tracciati tecnici hai già la risposta: solo full.

Le Hardtail hanno senso solo per risparmio economico e semplicità di manutenzione.

Tuttavia esiste un motivo tecnico sul perché le E-Bike dovrebbero essere solo full ed e’ relativo al loro peso.

Il telaio e’ notevolmente più sollecitato visto che le masse in gioco superano generalmente i 20KG.

Un telaio ammortizzato sopporta molto meglio il peso della bici e perdona errori di guida che nel caso di una bici pesante come la E-Bike si fanno sentire.

Quale motore è il migliore?

Ogni azienda sceglie con quale azienda di motori lavorare.

HAIBIKE lavora con Yamaha, SCOTT lavora con Shimano, CUBE lavora con Bosch.

Questo ovviamente a grandi linee.

Un motore non e’ come il deragliatore posteriore della bici.

Un motore é la bici.

Quindi se ad esempio voglio una determinata bicicletta non posso chiedere al mio dealer di cambiarmi motore perché ognuno ha le proprie specifiche.

Il motore perfetto poi non esiste, ognuno ha le sue peculiarità.

Inoltre bisogna tenere presente che aggiornamenti software possono cambiare radicalmente il comportamento del motore.

Questo significa che non é possibile fare una classifica per il semplice fatto che questa potrebbe cambiare da un momento e l’altro.

Consiglio sempre di provare la bicicletta che si andrà ad acquistare.

Il motore é un componente importante ma non é l’unico: geometria della bicicletta e comportamento delle ruote indicono pesantemente altrettanto.

Quale batteria è adatta a me?

Anche qui vale lo stesso discorso del motore.

Di solito la bici esce con una determinata batteria.

Devi chiedere subito se esiste la possibilità di comprare una seconda batteria e se si a che prezzo.

Le biciclette con batteria integrata presentano vantaggi e svantaggi.

In alcuni casi le bici con batteria integrata consentono di aggiungere una seconda posto della borraccia aumentando notevolmente l’autonomia.

Un esempio é la Focus Sam della foto qui sotto.

La capacità della batteria può oscillare tra 250 e 1.000 Wh.

Più capiente é la batteria, più costa la bici e più autonomia avrai a parità di motore.

Ma quanta autonomia?

Bosch ha messo a disposizione sul suo sito un calcolatore di gamma che permette di definire un sacco di parametri individuali per ottenere una buona stima della gamma.

https://www.bosch-ebike.com/it/assistenza/assistente-autonomia/

Per fare il calcolo, nell’ultizzo della MTB ti consiglio di mettere il calcolatore di bosch sulla modalità TURBO.

In questo modo hai maniera di valutare bene come si riduce l’autonomia in relazione ai dislivelli.

Quale dimensione della ruota dovrei scegliere?

A mio parere personale l’ebike si esprime al meglio con il 27,5+ ossia cerchio da 27,5″ abbinate a pneumatici larghi fino a 3.0″

Ovviamente esistono anche le 29″ ma la camera d’aria più generosa della versione del 27.5+ assorbe molto meglio il peso della bicicletta.

Mi sento di consigliare le 29″ normali sono per un uso “ricreativo”.

Ci vuole “mordere” i sentieri deve stare sul 27.5+

Alluminio o carbonio? Quale telaio e’ migliore?

E-Bike in carbonio costano in media 1.000 €o più rispetto ai modelli in alluminio comparabili.

I vantaggi di un telaio in carbonio per quanto riguarda le prestazioni di guida sono trascurabili.

Un buon telaio in carbonio può essere più rigido e far risparmiare 500 — 600 g di peso, ma il peso non è così importante per le E-Bike rispetto alle MTB muscolari.

Il carbonio consente ai produttori una maggiore libertà nel design del telaio.

La decisione di acquistare un una E-Bike in carbonio è, quindi, più estetica che funzionale.

Di quante marce ha bisogno una E-Bike?

Che nostalgia!

Ti ricordi quando le mountain bike avevano 27 o anche 30 marce?

Adesso con 8 marce e l’assistenza del motore si coprono tutte le esigenze e le salite più ripide.

Ovviamente più riesci a pedalare, meno hai bisogno dell’assistenza del motore.

Tradotto: ho visto ebike con delle corone anche molto grandi sulla ruota posteriore.

Nuova o usata?

Questa decisione deve essere presa su base individuale.

E’ possibile trovare occasioni nel mercato di seconda mano cercando biciclette relativamente nuove a prezzi molto interessanti.

I noleggi di solito cambiano bici tutti gli anni ed é questo il momento giusto per trovare biciclette con meno di un anno di vita scontate del 30%.

Dove é meglio acquistare una nuova E-Bike?

La domanda, in questo caso, dovrebbe essere «Dove posso trovare il miglior servizio?»

Un buon rivenditore di biciclette non è automaticamente un buon rivenditore di ebike.

Il rivenditore di fiducia dovrebbe disporre di un know-how specifico per l’ebike, offrire la messa a punto individuale della bici all’acquisto e fornire un buon servizio post-vendita in caso di problemi futuri.

I buoni concessionari non devono solo prendersi cura della manutenzione, ma anche tenere i loro clienti informati sugli aggiornamenti software per i sistemi elettronici.

A mio parere vista la complessità del prodotto la E-Bike in ogni caso non dovrebbe essere acquistata online sempre che il produttore non abbia una fitta rete di assistenza distribuita sul territorio.

Qual è la miglior E-Bike?

Semplice: quella che hai testato e che ti piace.

Molti preferiscono una bicicletta spartana ma funzionale mentre per altri l’estetica é importante.

Per altri ancora la cosa fondamentale é poterla rivendere fra 2 anni mentre per altri questa cosa é proprio secondaria.

Non esiste una ricetta magica.

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.

3 commenti su “E-Bike: guida all’acquisto in semplici step”

  1. Ciao Michele,
    interessante il tuo articolo. Ora vorrei fare alcuni commenti. Io ho passato i primi 50 anni della mia vita in sella a bici da strada e da corsa, poi 11 o 12 anni fa mi sono convertito alla MTB sia per amore dell’avventura, sia perché le strade diventano sempre più pericolose. Da allora ho avuto 4 MTB muscolari, tre front e l’ultima una full. Poi quest’anno, per raggiunti limiti di età (mia) sono passato alla E-MTB; ho acquistato una Thock MIG-R di cui sono molto soddisfatto. Senza dubbio il motore aiuta molto nelle salite, e se si riesce a gestire il livello di assistenza l’autonomia è notevole. Percorsi che prima scartavo a priori perché sapevo che c’erano salite dure ora li posso fare tranquillamente. Ho notato peraltro che la mia bici, ma penso tutte le E-MTB, ha una certa inerzia nelle curve veloci, ciò è dovuto sia al maggior peso sia alla maggiore inerzia rotazionale delle ruote, che avendo sezioni più grandi pesano di più. Ci sono poi cose che con le E-MTB risultano difficoltose, come p. es. il “portage”, che a causa del peso > 20 Kg risulta praticamente impedito. Occorre ricordarsi di questo quando si affrontano percorsi molto accidentati. Anche la spinta risulta più faticosa che con una muscolare, anche se le bici elettriche generalmente hanno la funzione “walk” del motore, che fa girare la ruota posteriore a bassa velocità quando uno spinge. In discesa non noto grosse differenze rispetto alle muscolari (ovviamente sto parlando di MTB da enduro o all mountain), la mia in particolare ha il baricentro basso e quindi è notevolmente stabile.
    In generale penso che chi acquista una E-MTB poi non torni più indietro, quindi il mio consiglio è di acquistare la bici che più si avvicina a quello che è l’ideale di ciascuno, compatibilmente con le proprie risorse economiche. Risparmiare quattro soldi per poi scoprire che con un piccolo sforzo economico si poteva avere molto di più in termini di soddisfazione e di prestazioni non ha senso.

  2. Ciaoo michele, grazie per la spiegazione abbastanza dettagliata sulle E-BIKE poiche’ il prossimo anno farò questo aquisto. Comunque continuo seguirti per ulteriori aggiornamenti relativi a questo bellissimo sport grazie ciao

  3. Salve,
    Con altri rappresentiamo un gruppo appassionati di Ebike, circa 200 persone.
    Per le ns uscite escursionististiche, parco dell’ Etna con lunghe salite in presenza di cenere e roccie, occorrono ruote 29/29, autonomia con batterie da oltre 500 ed escursione 150/150.
    Il nuovo Bosch è eccezionale, con 12v 10/50/51.
    Le Ebike hanno una clientela differente dalle muscolari, così anche i venditori.
    Migliore motore ed assistenza Bosch. Miglior consumo Yamaha, Bosch, Shimano e Brose.
    Telaio in alluminio e poco peso per trasferimenti, Haibike pesano troppo oltre 25kg. In confronto alla concorrenza.

    Saluti

I commenti sono chiusi.