Guanti invernali MTB: come sceglierli

1.Livello di isolamento dal freddo

Ovviamente il livello di isolamento dal freddo non é uguale per tutti i tipo di guanti.

Esistono guanti per qualche grado sotto zero ideali per le scampagnate di metà giornata ed ovviamente esitono guanti capaci di isolare dal freddo per temperature molto basse.

Invito a fare un giro sul sito dell’azienda Castelli perché sono specificati molto bene gli elementi termici presenti sui guanti.

https://www.castelli-cycling.com/it/men/accessories/gloves#

Il sito inoltre permette di fare delle comparative interessanti.

Da vedere anche il sito di Decathlon sui guanti.

I prezzi sono interessanti e ci sono ottime offerte anche per prodotti di marca.

https://www.decathlon.it/C-1264128-guanti

2. Chiusura del polsino

Il freddo da che parte può passare?

Dalle dita?

E no, il freddo principale passa dal polsino.

Ecco quindi che la qualità di chiusura di quest’ultimo e’ indice di isolamento termico.

Magari basta un elemento elastico ma sinceramente io preferisco una chiusra velcro registrabile. Mi da’ la sensazione di essere piu’ professionale.

3.Livello di isolamento dall’acqua

L’isolamento dall’acqua non e’ una caratteristica propria dei guanti termici.

Il motivo e’ piuttosto semplice: un conto e’ isolare dal freddo un conto e’ isolare dall’acqua.

Servono marteriali davvero particolari per poter garantire entrambe le cose.

Diciamo che un buon guanto dovrebbe comunque avere un minimo di isolamento all’acqua e la ragione é piuttosto semplice: mai sentito parlare di nebbia e ghiaccio?

4.Elementi riflettivi

Piccoli inserti riflettivi possono sembrare più un elemento di design e di abbellimento che un elemento capace di dare qualcosa in più.

In reatà piccoli elementi riflettivi possono aumentare di molto la visibilità all’imbrunire o alla mattina presto.

Tante volte basta davvero poco per essere molto piu’ visibili.

5.Alta visibilità

L’ideale per me é che i guanti siano di colore altamente visibile.

Su questa cosa ho un pò una fissa.

Questo guanto di Decathlon rappresenta veramente quello che intendo.

Inoltre per gli 12,99 Euro attuali é veramente da prendere in considerazione.

6. Usabili con il cellulare

Se hai il ciclocomputer touch o semplicemente vuoi consultare Strava sul tuo smartphone togliere i guanti può essere una bella rottura di scatole.

Avere sull’indice un tessuto capace di lavorare su uno schermo capacitivo può essere una bella soluzione.

Questi guanti in foto sono disponibili su Amazon.

Anche in questo caso per 12,99 Euro vale la pena di farci un pensiero.

7. Conclusione: guanti invernali mtb che rasentano la perfezione

L’azieda Gore non mi paga.

Su Amazon ho trovato questo guanto che a mio parere rasenta la perfezione.

Ottimo isolamento termico.

Strap sul polso per non fare passare aria fredda.

Elementi in gel sul palmo della mano.

Elementi catarifrangenti.

Dita ad alta visibilità.

Certo non sono economici.

Io tuttavia resto convinto che un prodotto di reale qualità deve costare qualcosa in piu’.

Tu come la vedi?

Hai già scleto i tuoi guanti?

La Spinbike perfetta per il tuo indoor training

Tantissimi in questi anni mi hanno chiesto qual’e la Spinbike perfetta che puoi acquistare senza spendere una fortuna.

Ecco la mia scelta per l’invrno 2020.

ISE Bicicletta Spinning Cyclette Indoor

La spinbike in questione é ad oggi uno dei migliori prodotti acquistabili on-line.

Vediamo assieme il perché di questa scelta.

– Trasmissione a catena

– Sella regolabile in varie posizioni

– Manubrio regolabile in varie posizioni

– Volano da 13 Kg

– Ideale per biker fino a 120 Kg

Allenamento intenso

Se ti vuoi allenare in casa come in palestra devi avere un attrezzo bello stabile che ti permetta (nei limiti del possibile) di ricreare le condizioni di una pedalata all’aria aperta.

Questo prodotto ha una base piuttosto solida che va bene persone “normali”.

I biker corpulenti forse dovranno cercare qualcosa di diverso ma per la maggior parte delle persone questa andrà benissimo.

Rilevazione cardiaca (ma anche no)

La spin bike in questione vanta sul manubrio elementi per la rilevazione cardiaca con il palmo della mano e mette in risalto il computer posto sul manubrio che permette di monitorare distanza percorsa, calorie bruciate, velocità di pedalata, tempo e pulsazioni.

Tutte queste cose carine in una spinbike a basso costo sono assolutamente da evitare.

Se puoi non montare neanche questo aggeggio.

Ottima l’idea di creare un porta cellulare certamente più efficace e comodo.

Per prima cosa io consiglio di usare un sensore di battito cardiaco direttamente posto sul torace in maniera da avere una rilevazione precisa e costante anche se si mollano le mani dal manubrio.

Seconda cosa piuttosto interessante di questa spinbike é la possibilità di applicare i sensori di velocità e cadenza senza tanta fatica.

Ovviamente se parliamo di sensori Polar o Garmin parliamo di sensori di una certa caratura.

Un paio di sensori possono arrivare a costare quasi metà del valore della spinbike ma il livello di precisione e di integrazione con il ciclocomputer o con lo smartophone e’ decisamente migliore.

Resistenza regolabile

La resistenza regolabile a tampone permette di scegliere tra diverse condizioni di allenamento.

Questa é una cosa piuttosto comune a tutte le spinbike solo che in questo prodotto l’azione del tampone é lungo la superficie periferica del volano.

I vantaggi sono:

– Semplicità rispetto alla soluzioni a forcella

– Area di contatto piuttosto grande

– Semplicità della manutenzione

Peccato che manchi un portaborraccia, un grosso limite per chi fa allenamenti intensi

I pedali in dotazione

I pedali in dotazione sono ovviamente da buttare via 😉

A parte gli scherzi, é bene mettere da subito un pedale SPD.

Visto poi che con un prezzo piuttosto contenuto é possibile montare direttamente gli orginali Shimano mi chiedo, perchè no?

A differenza di quello che sostengo nella MTB, dove per me é meglio usare i flat, nelle Spinbike io consiglio sempre di mettere gli SPD perché se scivoli con un piede rischi di farti davvero molto male.

Conclusioni

Un bel prodotto con un rapporto qualità prezzo davvero ottimo.

Oltre 500 recensioni positive su Amazon.

Hai pensato che potrebbe essere anche un bel regalo per Natale?

Natale 2020: 10 regali per ciclisti con cui fare un figurone

Manca poco a Natale e fare un regalo ad un biker puo’ essere una impresa soprattutto se magari non si é “del settore”.

Ho preparato questa mini guida visuale ai regali che più piacciono ai biker cercando di restare sotto i 100 Euro.

Se hai paura di fare un regalo della serie “tanto questo ce l’avrà di già” posso assicurarti che in alcuni casi anche più di un gadget della stessa categoria non guasta mai.

Una luce in più, un borsetta, un multitool fanno sempre comodo.

I prodotti che ho messo in evidenza in foto sono prodotti che ho adocchiato da un pò oppure che ho acquistato io personalmente e ne sono rimasto soddisfatto.

Ho messo i link di Amazon per chi si trova meglio a fare acquisti online.

Aiutami ad allungare la lista inserendo nei commenti quello che vorresti ricevere: magari Babbo Natale prima di arrivare a casa tua passa di qui.

Buon Natale

Maglia termica Odlo X Warm a circa 40 Euro

Odlo é un brand che non ha bisogno di presentazioni.

Questa é la maglia termica per definizione.

Se conosci la taglia di chi riceve il regalo con questo pensiero farai colpo al 100%

Minipompa a circa 30 Euro

Questa e’ quella che uso io. Il fissaggio del velcro e’ migliorabile ma la fattura della pompa e’ davvero di alto livello.

Inoltre arriva in scatola ed e’ semplice da impacchettare per un regalo.

Consigliatissima.

Kit luci per uscite notturne a circa 30 Euro

Se vuoi regalare una bella luce potente con una grande durata questa e’ davvero il massimo in termini di qualita’ prezzo.

Io ne sono molto soddisfatto.


Casetta attrezzi per bicicletta a circa 50 Euro

Il sogno di ogni biker: un piccolo garage con qualche attrezzo per smanettare sulla bici. Quasi estasi.

Lucchetto Kryptonite a circa 50 Euro

Questo e’ il leader di mercato in quanto a qualità di prodotto. Lucchetto

Giacca antipioggia alta visibilità a circa 40 Euro

Con appena 30 Euro qua il figurone e’ assicurato. Ottimo anche per le passeggiate e la corsa

Giacca antipioggia

Borsa Top Tube Nordcurz a 49 Euro

Io la uso moltissimo.

Ideale per cellulare, powerbank, barrette, portafoglio.

Acquisto super consigliato.

Realizzata a mano in Italia: solo per veri intenditori

 

 

Programma allenamento INDOOR per bikers e ciclisti a 98 Euro

Con i tempi che corrono può essere una ottima idea regalare un programma di allenamento ad un amico.

Niente spedizione, niente pacchi ed un pensiero che dura tutto l’anno.

Action Camera a circa 40 Euro

Ok, la Action Cam per definizione e’ la GOPRO, ma se hai un teen ager a cui fare un pensiero questo link ti porta alla action cam cinese piu’ venduta su Amazon con un rating davvero alto.

Oltre 1200 recensioni positive !!!

Zainetto Idrico a circa 40 Euro

Tante tasche, borraccia inclusa e un prezzo molto interessante.

Del mio Deuter ho speso oltre 100 Euro senza sacca idrica……

Conclusioni

Non ho voluto fare una lista infinita di regali.

Questa selezione e’ piu’ che sufficiente per farti fare bella figura con amici.

Ho selezionato prodotti che uso, alcuni che reputo interessanti ed altri che hanno un rapporto qualità prezzo davvero conveniente.

Se vuoi qualche dritta in piu’ scrivimi.

Ciao!!!

Bikepacking-Setup

Borse da bikepacking: guida alla configurazione

Molto spesso si parla delle caratteristiche delle borse da Bikepaking.

Tuttavia quello che abbiamo visto e’ che la maggior parte delle persone non sa con quale ordine acquistare le borse, cosa metterci e cosa no.

In questa piccola guida vogliamo aiutare i nostri lettori a ragionare su quello che può essere o meno un buon investimento.

Le borse a tubo superiore sono disponibili in tutte le forme, design e prezzi.

Alcuni telai, soprattutto quelli da Gravel, offrono la possibilità di fissarle con delle viti.

In ogni caso, tutti offrono cinghie in velcro per il montaggio sul tubo orizzontale.

Per la chiusura la più comune é la cerniera ma ci sono anche con chiusura magnetica.

Questa é la prima da borsa da acquistare perché ci devono andare tutti gli oggetti piccoli che si usano normalmente sia per un giro di poche ore sia per un giro di qualche giorno.

In questa borsa vanno messi: portafoglio, monete, chiavi, cellulare, barrette, powerbank

Quanto spendere? Ho avuto borse anche molto economiche e le ho buttate via dopo poco per il semplice fatto che non stavano ferme. Avere una borsa Top Tube ferma é fondamentale per non trasformare ogni pedalata in una tragedia.

Borsa-Top-Tube

Borse da Manubrio

Questa é la seconda borsa che bisogna possedere.

In questa borsa ci vanno gli oggetti più voluminosi che dobbiamo portare con noi in caso di imprevisto.

Parlo di una mantellina, un guibetto.

Durante i viaggi è importante assicurarsi che la borsa da manubrio sia ben salda alla bici e questo é forse una delle cose più difficili da fare.

Ci sono forse che utilizzano degli agganci rapidi in plastica fa fissare sul manubrio.

La cosa non mi fa impazzire perchè quando levo la borsa non voglio impicci sulla bici.

Ovviamente sono scelte perché per avere una borsa ben salda bisogna per forza ricorrere a “stratagemmi”

Inoltre questo tipo di borsa dovrebbe avere un qualche sistema per fissare sopra una giubbetto ed un sistema per agganciare una luce frontale.

Borsa Manubrio

Borse da manubrio Rolls

E’ la borsa che i amano i bikepacker.

All’interno ci vanno le cose voluminose come il sacco a pelo o la tenda.

Purtroppo e’ una borsa scomoda.

La prima cosa é dovuta al fatto che non si apre agevolgente e quindi il suo utilizzo é limitato.

Seconda cosa per essere stabile deve essere riempita bene e con cose voluminose.

Eppure e’ innegabile il suo fascino.

Alcuni marchi riescono a farsi perdonare i limiti di questa borsa grazie alla possibilità di fissare esternamente una luce o con la possibilità di fissare dei cavi.

Borsa Roll Bikepacking

Borse da telaio

Esistono due tipi principali di borse con telaio: borse con telaio intero e borse con telaio parziale.

Borse full frame

Come si può immaginare, le borse full frame occupano l’intero triangolo anteriore della bici, generalmente si montano con chiusure in velcro attorno al tubo orizzontale, al reggisella e al tubo obliquo.

A seconda delle dimensioni del triangolo anteriore della tua bici puoi montare una borsa da 4-9 litri.

Tieni presente che se la borsa del telaio è troppo grande e si gonfia troppo a causa del carico eccessivo, potrebbe sfregare sulle gambe e causare disagio.

Usando una borsa full frame, puoi trasportare una marea di cose, ma devi fare attenzione se attraversari paesi o luoghi ventosi.

La forza del vento può spingerti abbastanza forte poiché la borsa si comporta come una vela e ritrovarsi per terra può essere davvero un attimo.

Borsa Telaio Full

Borse a telaio parziale

Come puoi immaginare, le borse parziali del telaio occupano solo una parte del triangolo anteriore della bici, lasciando generalmente spazio per il trasporto di una borraccia.

Molto spesso, le borse con telaio parziale corrono sotto il tubo orizzontale della bici e sono ottime per trasportare oggetti più lunghi come i pali della tenda, ma sono più utili per trasportare oggetti a cui potresti aver bisogno di accedere durante il giorno, come attrezzi da pioggia portafoglio, strumenti di accesso rapido, ecc.

Borsa Telaio Midloader

Borse per reggisella

Tradizionalmente, le borse per reggisella erano queste piccole borse in cui si teneva la camera d’aria di scorta, le leve per pneumatici e / o un kit di riparazione.

Oggigiorno le persone usano questo prezioso spazio per trasportare più attrezzatura nelle loro avventure.

Le borse per reggisella consentono al ciclista di trasportare fino a 16 litri di attrezzatura in più in una posizione aerodinamica dietro il ciclista.

Disponibili in una varietà di dimensioni e opzioni di montaggio, il prezzo delle borse per reggisella variava notevolmente.

Ciò dipende anche dal materiale con cui è costruito e dal fatto che utilizzi o meno un’imbracatura di montaggio, il tipo di staffa / sistema di fissaggio che utilizza per il montaggio sulla sella, ecc.

Quando si prepara una borsa per reggisella, è molto importante che l’utente riponga l’attrezzatura più pesante verso il fondo della borsa e metta le cose più leggere verso l’alto.

Dopo aver fissato la borsa al reggisella, è anche importante stringere tutte le cinghie in modo da ridurre al minimo il movimento della borsa, in quanto può causare molte oscillazioni della bici quando c’è movimento laterale nella bici, come quando si sale su colline.

Borsa Bikepacking Sella

Borse laterali

La prima cosa che viene in mente quando si immagina un cicloturista è l’immagine classica di una persona che guida una bicicletta caricata con 4 borse laterali (2 anteriori, 2 posteriori), una borsa da manubrio e poi tutte le le cose rimanenti attaccate alla parte superiore del portapacchi posteriore e forse anche al portapacchi anteriore.

In una configurazione del genere si può arrivare a 80 kg di peso con bici e attrezzatura.

Le borse laterali hanno svolto un ruolo importante nell’evoluzione del cicloturismo e non sono affatto obsolete.

La maggior parte dei cicloturisti che intraprende avventure epiche in giro per il mondo usa borse lateriali.

Consentendo all’utente di trasportare da 25 litri per borsa per quelle di dimensioni più piccole che si utilizza sulla parte anteriore della bici a tra 40 litri e 70 litri per borsa per la parte posteriore, la configurazione tradizionale della borsa laterale consente al ciclista di trasportare di tutto e di più.

Borse per portapacchi

La parte superiore del rack fornisce un metodo aggiuntivo per trasportare l’attrezzatura.

Ancora una volta ci sono una varietà di modi per farlo, dall’uso di un bauletto al semplice fissaggio di uno zaino, borsone o sacca impermeabile.

La maggior parte dei cicloturisti sceglie di utilizzare questo spazio extra solo per legare le cose, ma ce ne sono alcuni che potrebbero acquistare una borsa da viaggio, che consente al tourer di trasportare tra 8L-12L a seconda della marca della borsa, in modo sicuro e compatto modo.

Le borse per il bagagliaio sono ottime non solo per i pendolari che vanno e vengono dal lavoro, ma anche per i corridori di ultra-distanza e i ciclisti randonneur che cercano di massimizzare la stabilità e avere un rapido accesso a attrezzi e attrezzature senza preoccuparsi dell’oscillazione della borsa del reggisella.

Borse da forcella

Queste borse sono un ottimo modo per aggiungere rapidamente un po ‘di spazio per il trasporto se ti piace l’idea di avere qualcosa come la forcella.

Il vantaggio principale rispetto alle borse quadrate classiche é che queste borse non hanno bisogno di un telaio.

Sono piccole ma abbastanza grandi per contenere una bottiglia di acqua o per mettere un sacco a pelo o una stuoia.

Borsa Focella