Allenarsi a casa: i consigli di un professionista

Con l'arrivo dell'autunno é un pò che sto valutando quale attrezzatura e quali piani di allenamento possono aiutarmi a tenermi in forma. Proprio mentre facevo delle ricerche su Internet mi sono imbattuto nel bell'articolo "Allenarsi a casa" del Personal Trainer Simone Forte.

Quello che più mi ha impressionato dell'articolo scritto da Simone forte é stato il tono perfettamente in linea con il pensiero di MTB Passione: dare dei consigli per aiutare l'utente finale.

Ho così scritto una e-mail a Simone per presentarmi, dirgli quello che facciamo e soprattutto cercare di carpire qualche segreto in più relativo al bell'articolo che ha scritto Simone che ho scoperto essere ospite spesso di Rai Uno, é un Personal Trainer affermato ed ha accettato con una disponibilità incredibile le mie domande.

Ecco cosa ne é venuto fuori.

Michele: "Simone, é vero che basta l'attrezzatura che descrivi nel tuo articolo per allenarsi?"

Simone: "Certo, lavoro con molti clienti e ho tante richieste diverse, dalla preparazione atletica per un determinato sport alla riabilitazione post traumatica, dall'ipertrofia al dimagrimento, dalla ginnastica posturale alla semplice tonificazione e gli attrezzi che utilizzo con ottimi risultati sono quelli elencati nell'articolo, aggiungo solo qualche attrezzo per la forza funzionale come i kettlebell o il trx, ovviamente gli attrezzi sono quelli ma gli allenamenti e gli esercizi cambiano."

Michele: "Tanto per capirci Simone, quanto costano tutti gli attrezzi che elenchi?"

Simone: "Nuovi non consiglio di comprarli perchè su internet si trovano usati in buone condizioni a prezzi ottimi, comunque nuovi si può arrivare a spendere intorno alle 1500 euro, quello che costa di più è il castello squat, mentre comprandoli usati si può risparmiare anche il 60%."

Michele: "Ho fatto delle ricerche ma un castello Squat non é facilmente reperibile, sai indicarci qualche sito che lo vende on-line?"

Simone: "Più di un sito che lo vende online mi farebbe piacere spiegarvi come costruirlo e spendere pochissimo, comunque con un pò di fantasia si può costruire un robusto castello squat fatto in casa, magari in un'altro articolo posso spiegarvi come fabbricarlo e inserirvi dei disegni."

Michele: "Wow Simone allora aspettiamo i disegni da pubblicare sul sito. Tornando a noi quali sono i gruppi muscolari che un biker dovrebbe allenare maggiormente durante il periodo invernale con l'attrezzatura che tu hai indicato?"

Simone: "Vi aspettate che a questa domanda vi avrei risposto semplicemente le gambe ma non è così, la questione è un pò più complessa perchè i muscoli da allenare sono tutti, va allenato tutto il corpo e va allenato in modo funzionale."

Michele: "Con l'attrezzatura che hai indicato tu andiamo sicuramente a rafforzare i gruppi muscolari ma come la mettiamo con l'allenamento cardiaco? Dopo tutto la MTB é una sport di resistenza fisica."

Simone: "Per quanto riguarda il cardio io alleno i ciclisti con la prepugilistica e anche se non vogliono li costringo a correre, ovviamente tutto l'allenamento cardio che facciamo è organizzato in cicli mensili e finalizzato ad uno scopo ben preciso che può essere una competizione o altro."

Michele: "Ho visto un tuo video su YouTube dove, in piedi su una tavoletta che poggia su un rullo, fai degli esercizi con la Kettlebell. Questo tipo di esercizio che combina stabilità e forza fisica può essere interessante anche per noi biker?"

Simone: "Certo, quello che hai visto nel video è un esempio di allenamento funzionale a circuito per lavorare sull'apparato muscolare e cardiocircolatorio utilizzando coordinazione e bilanciamento."

Michele: "Secondo te Simone una Fit Ball é un attrezzo da prendere in considerazione per l'allenamento domestico di un biker? Se si in cosa ci può aiutare?"

Simone: "Potete comprare una fit ball per lavorare sulla mobilizzazione della colonna, molto importante per impostare una pedalata produttiva, non so se tutti lo sanno ma la colonna collega il cranio al sacro nonchè gli arti superiori e tutto il resto, il sacro si trova articolato tra l'anca di destra e l'anca di sinistra nella parte posteriore mentre nella parte anteriore le anche sono articolate dal pube ( un'anca è composta da ileo , ischio e pube), quindi abbiamo la colonna che viene collegata algli arti inferiori attraverso le articolazioni sacro iliache e potete ben capire che se in tutto questo percorso c'è una zona di ipomobilità il risultato finale e quindi nel vostro caso la pedalata non sarà produttiva così come si vorrebbe."

Michele: "Parliamo infine del tuo sito Kill Risk. Pensi che ci sia posto in un prossimo futuro per la Mountain Bike?"

Simone: "Non c'è posto nel futuro ma nel presente, se provate a registrarvi sul sito tra i vari sports trovate anche la MTB proprio perchè il sito cerca di mettere in contatto tra loro tutti i praticanti di outdoor sports nel mondo, è un social network solo per chi ama la natura come noi e mi farebbe immensamente piacere vedere pubblicati i vostri video su www.killrisk.com ."

Michele: "Ringraziarti Simone mi sembra riduttivo. Sentiamo come accolgono i lettori il tuo contributo e magari nasce una bella collaborazione" 

Che ne pensi di questo argomento, ti interessa?
Se vuoi dare il tuo parere o se hai qualche domanda particolare Simone mi ha dato la sua disponibilità a rispondere.

Spazio ai commenti!

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.