Allenamento MTB: la tecnica della rana bollita

Rana Bollita

Allora hai fatto i tuoi buoni propositi per il nuovo anno ?

Oggi ti propongo un esercizio da fare non sulla bici, ma questa volta con carta e penna.

1 – Ripensa ai propositi di inizio anno che ti sei fatto (se non ci hai ancora pensato fallo adesso).

Se sei come me, di sicuro tra questi buoni propositi molti hanno a che fare con la bicicletta.

Cose del tipo :
“Quest’anno voglio finalmente scalare quella vetta…”
“Voglio perdere 5 kg andando in bici…”
“Voglio partecipare a quella determinata Marathon”

Aggiungi quindi i tuoi personali propositi ciclistici di inizio anno
2 – Ora per ognuno di questi obiettivi cerca di essere il più possibile realistico su COME e COSA pensi di fare concretamente per raggiungerli.
3 – Scrivi nel foglio di fianco ad ogni obiettivo, cosa farai per essere sicuro di realizzarlo.
4 – Piega il foglio e mettilo in un posto sicuro e riaprilo solo tra 3 mesi.

Perché ti ho proposto questo esercizio ?

Perché il 97% dei buoni propositi fatti ad inizio anno dalle persone di tutto il mondo non vengono mai raggiunti.

E lo sai il motivo?

Non sei una rana bollita.

L’esperimento della rana bollita non lo conoscevo e devo ringraziare il BLOG Efficamente per avermelo fatto conoscere.

“Il fenomeno della rana bollita risale ad una ricerca condotta dal John Hopkins University nel lontano 1882. Durante un esperimento, alcuni ricercatori americani notarono che lanciando una rana in una pentola di acqua bollente, questa inevitabilmente saltava fuori per trarsi in salvo. Al contrario, mettendo la rana in una pentola di acqua fredda e riscaldando la pentola lentamente ma in modo costante, la rana finiva inevitabilmente bollita”

Questo esperimento descrive esattamente il modo in cui funziona anche il nostro sistema nervoso.

Ogni qualvolta introduciamo un cambiamento radicale nella nostra vita, il nostro cervello, come la rana nell’acqua bollente, cerca disperatamente di ritornare nella sua zona di comfort, annullando ogni nostro tentativo di cambiamento. Risultato? Frustrazione!

Al contrario, per ottenere un cambiamento duraturo, l’unica tecnica realmente efficace consiste nell’introdurre piccoli cambiamenti, ma in modo costante.

Nel breve periodo, questi piccoli cambiamenti sono impercettibili per il nostro sistema nervoso, ma nel lungo termine  proprio questi piccoli passettini ci permetteranno di ottenere enormi trasformazioni.

Qual’è quel piccolo cambiamento che ti permette di trarre un enorme vantaggio? Hai qualche idea?

Ho pensato di condividere con te quello che intendo fare io nel 2014.

L’unica vera abitudine che intendo perseguire quest’anno e di svegliarmi presto alla mattina.

Semplicemente voglio portare indietro la lancetta della sveglia di un’ora.

Ho in mente questo perché ho visto che se parto presto alla mattina sono libero da pensieri e mi possono dedicare a fare qualche esercizio, pianificare la mia alimentazione per la giornata e fare un po’ di SPIN BIKE. In pratica posso curare il mio piano di allenamento per MTB.

Cosa ne pensi? Può essere una idea valida? Hai altre idee? Convidile con altri biker come te scrivendo cosa intendi fare nell’area commenti.

Grazie e a prestissimo

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.
3 commenti
  1. Avatar
    laura balboni dice:

    Vado in mtb da 16 anni ma pur avendo fatto dei miglioramenti credo che rapportati al tempo che pratico mtb siano pochi…probabilmente dipende anche dal lavoro a turni e impegni familiari…ma anche dal non sapere benevole allenarmi…mi interessa il programma sempre se riusciròad adattarlo al tempo disponibile

  2. Avatar
    Roby 64 dice:

    Il mio obbiettivo di quest’anno è perdere almeno 3 kg e riuscire a scalare il Monte Guglielmo…
    Ciao a tutti e buone pedalate…..

  3. Avatar
    ROBERTO dice:

    MI ALZO ALLE 4::30 DI MATTINA PER LAVORO DA METALMECCANICO,MA QUANDO RITORNO CERCO DI ANDARE ANCHE SOLO UN ORA IN MTB CHE GIA’ MI DA UN GRANDE SOLLIEVO.

I commenti sono chiusi.