Allenamento di inizio stagione: 10 idee per ripartire

1.ALLENAMENTO SULLA TECNICA DI GUIDA

Ad ogni maratona ciclistica bisognerebbe ripetere come un mantra attraverso gli altoparlanti: esercitare  maggiormente la tecnica di guida !

La velocita e potenza che alcuni ciclisti impiegano nella salita, sfuma nella discesa.

Una mancanza di tecnica, che può vanificare il tempo guadagnato.

Una buona tecnica di guida non ti rende solo piu’ veloce, ma soprattutto ti rende piu’ sicuro.

Ciò diventa determinante quando la coordinazione ha gia sofferto parecchio con la fatica.

Nota bene : La maggior parte delle cadute si verificano nell’ultimo terzo della ara.

2.VIA LA PANCIA

La sofferenza eterna: invece di una pancia piatta  si vedono riflesse nello specchio solo le  maniglie dell’amore.

Puoi cambiare tutto cio’, attraverso una  mirata forma di alimentazione che si chiama ”Crab-Cycling”.

Il trucco consiste nel mangiare piu’ carboidrati  solo quando ti alleni.

Durante l’allenamento non si formano picchi di insulina, di conseguenza  il grasso non viene immagazzinato.

Subito dopo l’allenamento, vale lo stesso: anche in questo caso, si possono consumare carboidrati, perché l’ insulina accellera  la rigenerazione.

 3.PEDALARE IN MODO DIVERSO

Puoi migliorare i tuoi muscoli e le fibre muscolari con l’innalzamento della frequenza di pedalata.

Attraverso una pedalata veloce (superiore ai  95 giri al minuto) vengono sollecitate le fibre muscolari piu’ lente(fibre cosiddette  ST), le quali resistono piu’  a lungo e recuperano piu velocemente.

Inoltre, conserverai  l’energia per gli sprint, dato che le fibre muscolari veloci(fibre cosiddette  FT) vengono risparmiate.

4. RAFFORZAMENTO DEL TRONCO

Il fisioterapista Olaf Jenewein, esperto di cislimo, suggerisce di potenziare l’area del CORE con dei semplici esercizi da  2 – 3 volte a settimana.

Per esempio con tutta una serie di esercizi a base di Planck.

Suggerisco di vedere il seguente link Come fare il Plank

 5. MIGLIORARE LA COORDINAZIONE DEI MUSCOLI

Conosci qual è la vostra gamba piu forte?

Immagina di avere  la medesima potenza nella gamba piu’ debole.

Con uno specifico  allenamento pouoi contrastare questi  squilibri.

Esercizi mirati: affondi e piegamenti (squat) su una sola gamba possono aiutare a migliorare la coordinazione.

6.PISOLINO

Un breve pisolino dopo gli allenamenti innesca la rigenerazione.

Il sistema cardiocircolatorio va a riposo, il tono muscolare cala, gli ormoni anabolizzanti vengono rilasciati.

Dopo 30 minuti ci si sente piu freschi e riposati-fisicamente e mentalmente.

Lo confermano studi della Nasa e gli scienziati dovrebbero saperlo!

7.POSISIONAMENTO IN SELLA

Stop ai dolori e maggiore potenza nella salita: un buon bike-fitting  offre tutto cio’.

Un buon servizio costa mediamente  dai 70 agli 80 euro ed e’ molto piu’ utile una forcella nuova.

Esistono anche molte APP a tal proposito.

8. PIU’ POTENZA IN 3 SETTIMANE

Il  maggiore processo di adattamento della propria resistenza si ottiene col  cosiddetto “V02max-Training” , gli studi lo dimostrano  ogni volta in maniera molto chiara.

Lo svantaggio di questa forma di allenamento e’ il livello di impegno molto alto.

Questo video su GCN lo spiega molto bene. Clicca qui per il video.

9. TESTA IL CIBO

Non tutti sopportano allo stesso modo gli integratori concentrati.

Evitate i gel che contengono fruttosio e alte dosi di destrosio, perché potrebbero creare problemi.

Bisogna essere un po’ gourmet anche con gli integratori.

10.MANGIARE IN MODO CONSAPEVOLE

Quante ore alla settimana ti alleni?

Cinque, sei forse addirittura dodici ore?

Che ne pensi di investire un po’ di tempo nella preparazione di cibo fresco?

Maggiori sostanze nutritive e piu’ vitamine danno maggiori risultati nelle prestazioni.

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.