5 ottime ragioni per andare in MTB questo inverno (anche per gli “stradisti”)

Parlando di preparazione invernale su CiclismoPassione, in queste settimane abbiamo valutato diversi aspetti, dalla preparazione a secco in palestra, alla preparazione indoor, agli sport alternativi come nuoto o corsa.

Oggi mettiamo il naso nell'universo parallelo delle due ruote a pedali, il mondo della Mountain Bike.

La Mtb rappresenta un ottimo mezzo per pedalare in inverno, soprattutto ti permette di uscire in bici anche quando le condizioni atmosferiche non sono adatte per prendere la specialissima, e infatti già moltissimi di noi, in inverno non disdegnano delle belle pedalate con le "ruote grasse".

Ho allora chiesto a Michele Zanchin, esperto di MTB e fondatore del nuovo blog sul quale state leggendo, con il quale ho collaborato alla stesura di un manuale dedicato agli appassionati delle "ruote grasse", quali sono secondo lui i vantaggi che si possono ottenere uscendo in Mountain Bike in inverno.

5 Ottime ragioni per andare in Mountain Bike questo inverno di Michele Zanchin

1- Temperatura

In Mountain Bike, è facile comprenderlo soffri meno il freddo per diverse ragioni:
anzitutto la velocità di crociera è ridotta e quindi il vento gelido dell'inverno da meno fastidio.
In Mountain Bike facendo percorsi sterrati, si utilizzano molto anche i muscoli della parte superiore del corpo, come braccia e spalle e questo contribuisce ad aumentare il calore del corpo e quindi a non farti avvertire il freddo.

Inoltre se come percorso hai la fortuna di poter pedalare in mezzo al bosco e comunque in zona collinare, la temperatura sarà sempre di qualche grado maggiore rispetto alla strada.

2 – Tonificazione di tutto il corpo

Le uscite in Mountain Bike sono spesso intense a livello di carico di allenamento (almeno che non lo si faccia per fare una passeggiata). Continue frenate e ripartenze, il superamento di ostacoli, brevi e ripide salite fanno lavorare molto il sistema cardiocircolatorio oltre che offrire un carico di lavoro che aiuta la tonificazione e il potenziamento non solo delle gambe ma di tutte le parti del corpo, soprattutto la parte alta, come schiena, collo, spalla , braccia , e tutta la zona del busto che normalmente in bici da corsa sono poco utilizzate.

3 – Tempo

Come detto sopra, un uscita in Mountain Bike è normalmente più intensa di un uscita in bici da corsa , di conseguenza abbiamo la possibilità di fare un ottimo allenamento anche avendo a disposizione pochissimo tempo. Un ora di Mtb fatta con ritmo elevato e su tracciato misto è un toccasana per la nostra condizione fisica.

4 – Migliora le tua capacità di guida

Guidare su percorsi impegnativi come dentro a un bosco o su una discesa di ghiaino o una salita di roccia, esalta le tue capacità di guida e mette a prova il tuo senso del pericolo, l'equilibrio e la capacità di prendere decisioni in pochi istanti.
Tutte queste sono doti fondamentali per pedalare in massima sicurezza anche a 50 all'ora sull'asfalto!

5 – Contatto con la natura

Ok questa è la parte più romantica del pezzo.

Anche con la specialissima ci si immerge in scenari fantastici, tuttavia la Mtb ti fa entrare in contatto con la parte più selvaggia della natura, ti permette di godere del silenzio di un bosco, dell'odore dell'erba e dell'aria frizzante.

Tutto questo unito alla fatica e alla soddisfazione di completare il giro che ci si era prefissati, portano un beneficio impagabile a corpo e mente.

E tu cosa ne pensi? Se ti piace questo blog e vuoi ricevere gli aggiornamenti dei nuovi articoli, risorse e iniziative che porteremo avanti, scrivi la tua email nel modulo che trovi in alto a destra e scarichi subito un report GRATIS sulle Tecniche di Guida In Discesa.

Attendiamo il tuo graditissimo e prezioso commento!

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.
Michele Zanchin

Ultimi post di Michele Zanchin (vedi tutti)

26 commenti su “5 ottime ragioni per andare in MTB questo inverno (anche per gli “stradisti”)”

  1. Greetings from Florida! I’m bored to tears at work so I decided to check out your
    site on my iphone during lunch break. I enjoy the knowledge you present here and can’t wait to take a look when I get home.
    I’m shocked at how quick your blog loaded on my
    cell phone .. I’m not even using WIFI, just 3G ..

    Anyways, good site!

  2. abide by and seek a means towards new activities and breakthroughs.
    The official Japanese language a brand new made up of the Tokyo’s presentation.

    Go browse the web site to see simply how much of an impact Truth about abs has gotten
    for anyone who got it.

  3. Ciao a tutti ho 28 anni e faccio mtb da 3/4 anni, la mtb e la bdc han solo due cose in comune: due ruote e la passione di chi sta in sella…ho provato la bdc e non mi regala la meta delle emozioni che mi fa provare la mtb, magari subito dopo che ha piovuto, in un bosco, nelle pozzanghere…torno a casa lurido magari, ma io sn felice e le robe sporche vanno in lavatrice 🙂 comunque sia bdc o mtb sempre viva viva la bici

  4. a 63 anni si sentono tanti dolori , ma vi garantisco che una buona uscita in MTB anche in pieno inverno, ti rinvigorisce facendoti dimenticare tanti piccoli acciacchi. Ovviamente non passeggiando ma impegnandosi ad un buon livello di allenamento . Ciao ragazzi buone pedalate a tutti

  5. sono anni che in inverno pratico mtb in alternativa alla bici da strada.è un modo per continuare a pedalare, ma su percorsi diversia contatto con paesaggi che normalmenta chi va solo su strada non riesce nemmeno ad immaginare.

  6. Ho 53 anni e avevo già scoperto da anni la bellezza dell'alternare le due bici. 
    Tempo fa ho difeso la mia 'bisessualità' discutendo con un purista della bici da corsa usando esattamente le stesse argomentazioni che leggo qui. Ma ne aggiungerei altre: guidare la mtb è più vario, difficile e stimolante mentre guidare la bdc è decisamente più noioso e monotono. Ultimo argomento: andando fuori strada non si rischia di venire assassinati da qualche pirata della strada.
    Ciao e buon anno a tutti

  7. complimenti per questo sito,io ho scoperto la mtb da circa 3 anni è bellissima anche se la bdc non l'abbandono mai, l'unico inconveniente è che con la mtb ci si sporca di fango e la bici diventa irriconoscibile bisogna lavarla subito,in bdc invece ci si mantiene molto piu' puliti ,per chi va in bici da corsa tutto quell fango da  un po' fastidio , ma fa parte di chi ama la mtb, che è un mondo tutto da scoprire.

  8. Approvo la vs. iniziativa, sono stato uno dei primi ad acquistare il manuale di discesa e me lo sono goduto parecchio, amo la MTB in tutti gli scenari stagionali e con la mia specialized  marathon 29 vado dappertutto 
    con un gruppo di amici che condivide la stessa passione per le ruote grosse. Vi seguiremo, buon lavoro

  9. Io sono fortunato abitando a Trieste incastrata tra il mare e il carso le  uso normalmente tutto l'anno alternandole e mi gusto tutti i colori e odori del susseguirsi delle stagioni. Il massimo per me… e poi…2 gusti e meglio che one..! Ciao e auguri di splendide pedalate a tutti.

  10. completamente d'accordo ma l'alimentazione cambia l'integrazione e' uguale cosa bisogna mangiare per essere un bikers? cosa cambia?

  11. ciao a tutti,uso la mtb da 3 anni regolarmente,a settembre mi sono regalato la bdc,ho scoperto un mondo nuovo,ho gia'percorso 2500 km mi piace moltissimo,sono sicuro che non lascero'mai la mtb e concordo col fatto che sia un'ottimo allenamento per la bdc.buone feste a tutti

  12. Perfetto! Sono i motivi che mi hanno fatto comprare una"ruote grasse specialized 26", anche se ho 58 anni , con poco tempo a disposizione e sono innamorato della mia Pinarello in carbonio.Vado in bici solo da sei anni per divertimento e ho trovato bellissimo alternare le biciclette ,in base alle occasioni o alla voglia del momento. Quest' anno ho fatto 4500 km con la bdc (compreso Stelvio e 4 Passi ,fatti tutti piano con  il 34×29 ) e 1500 km con mtb (compreso Mortirolo è duro anche con 22×26).Per la mattina di capodanno con alcuni amici e mia figlia faremo 55 km lungo le rive dell'Adige con le mtb,sono 40 km di sterrato pianeggiante e 15 km di asfalto. Auguri a tutti

  13. ciao a tutti e buon anno, seguirò con molta attenzione i suggerimenti del blog dedicati alla mtb.
    Attualmente utilizzo solo bici da corsa, la mtb è divertente però mi rallenta l'andatura nel'utilizzo di rapporti pesanti,  essendo un passista con aspirazione da velocista e l'ho appesa al muro

  14. Sono convinto che molti stradisti non si rendano conto di cosa significhi fare mtb. Invito tutti almeno a provarla specialmente in inverno, per godere in pieno di tutti quei benefici di cui parla Michele.

  15. Ho ricominciato con la ‘specialissima’ domenica scorsa..ma da inizio ottobre ad ora solo mtb!!! Domenica pensavo di soffrire di più invece..una buona prestazione per essere ‘fuori allenamento’

  16. anch'io lo scorso anno ho acquistato una MTB, non certo esagerata ma decente, affascinato dalle pedalate in mezzo alla natura, all'aria incontaminata, lontano dal traffico e dall'asfato. Ho percorso 9 km poi basta, chissà perché ma non riesco proprio ad alternarla alla specialissima. Sarà colpa dell'età ? quando ho iniziato io le MTB non esistevano ed io sono nato su una bici da strada ……….

  17. carissimi amanti delle ruote grasse ,io credo che i benefici della mtb .siano impareggiabili,senza nulla togliere agli amici della bici da strada.grandi girate nei boschi ,discese mozzafiato e sforzi sovrumani sono gli ingredienti per perfetti per farti innamorare delle grasse ruote…………..

  18. Condivido pienamente le 5 ragioni esposte, e sino ad oggi ho praticato solo la MTB, ho detto sino ad oggi perchè ho appena acquistato un bici da strada, alla veneranda età di 64 anni, ( ho iniziato ad andare in MTB a 60 anni). La scelta di avere anche una bici da starda è stata dettata da due fattori,  per poter sfruttare le giornate immediatamente successive a giornate di pioggia senza dovermi infangare, inoltre, abitando a Genova, a volte è piacevole pedalare in riviera col tiepido sole invernale. Speriamo che mi piaccia visto che devo ancora provarla.

  19. Sono 20 anni che giriamo in mtb anche in inverno, e soprattutto sulla neve ci si diverte un sacco. Complimenti per quello che state facendo. Continuate così.

  20. sono i motivi per iquali l'anno scorso ho deciso di acquistare una mountain bike…sono uscito poche volte finora , ma l'idea è proprio quella di sfruttare questo mezzo durante la stagione che stiamo vivendo…

I commenti sono chiusi.