29″ un anno dopo: che cosa é cambiato nel mondo della MTB

Più di un anno fa ho scritto un articolo che voleva spiegare in linea di massima le caratteristiche delle nuove MTB di 29“.

L’articolo é reperibile a questo indirizzo https://www.mtbpassione.com/tecnica-e-novita/ruote-mtb-29-pollici/

Cosa é successo durante questo arco di tempo?

Cosa si può dire delle MTB da 29” pollici da fine 2011 ad adesso?

Le biciclette da 29” si sono certamente imposte nel mercato. Tantissimi lettori del blog continuano a scrivermi chiedendomi consigli su un certo tipo di bicicletta o l’altro.

Riepilogo quindi di seguito i maggiori vantaggi che dovrebbero presentare le bicilette da 29″

1 – Le ruote da 29″ migliorano il superamento degli ostacoli e la stabilità.

Più la ruota è grande e meno il movimento in avanti viene “disturbato” dalle asperità del terreno. Con un buon cerchio tubeless ed un bel copertone puoi prendere di punta un marciapiede senza sentirlo.

2 – L’area di contatto di una copertura di una 29″ é maggiore.

Il maggior diametro della ruota mette più gomma in contatto con il suolo. Maggior tenuta in curva, miglior grip in salita e frenata più potente sono i vantaggi più evidenti.

3 – Il carro di una 29″ migliora le capacità di arrampicata.

Un carro più lungo rispetto alla media delle MTB 26” sposta il peso leggermente in avanti migliorando le prestazioni sulle salite e migliora il carico sulla ruota anteriore in curva.

4 – Le 29″ stancano di meno la guida.

La maggior stabilità rende la guida meno stancante e più prevedibile. Le 29er sono l’ideale per le granfondo. Specialized ha vinto la coppa del Mondo su una 29”

5 – Le 29″ sono più versatili.

Sulle 29” è possibile montare coperture molto scorrevoli che possono rendere la bicicletta idonea anche a giri cicloturistici.

Perché adesso riparlo delle MTB da 29″?

Durante questo periodo di tempo le 29″ sono state relegate al mondo XC.

Sicuramente ci sono state anche delle full da 29″ che si sono distinte come la Specialized di Jaroslav Kulhavy che ha vinto le olimpiadi nel 2012 ma pur sempre di XC o Marathon si é trattato.

29

La ragione tecnica del tutto é che le 29″ sono penalizzate nelle escursioni e pertanto “non sarebbero” adatte ad applicazioni da Freeride, Enduro, All Mountain, Downhill.

Inoltre i cerchi più grandi sono anche più fragili e pertanto la 26″ ha mantenuto intatto il suo nido fino adesso.

Qualcosa é cambiato nel mondo delle 29″ nelle ultime settimane

Il leader di mercato Specialized ha presentato la sua Enduro da 29″.

Una bicicletta che vanta escursioni da 150 davanti e 155mm dietro. Mica male!

I ragazzi di MTB-Forum hanno già avuto modo di provarla e pertanto vi invito a leggere la loro recensione http://www.mtb-forum.it/nuova-specialized-enduro-da-29-pollici/ per chi invece mastica bene l’inglese consiglio la recensione di DIRT RAG http://www.dirtragmag.com/webrag/first-impression-specialized-enduro-comp-29

Non é che Specialized sia un vero e proprio pioniere nel settore, anzi, altri marchi hanno già intrapreso questa strada e allora ti chiederai perché così tanta imporantanza a questa bicicletta?

Specialized é ad oggi il più grande costruttore mondiale di MTB di alta gamma con una capacità di promozione dei suoi prodotti fuori dal comune.

Se Specialized deciderà di partecipare alle prossime gare di Enduro con questa bicicletta lo farà sicuramente per vincere ed imporre così un nuovo modo di guidare.

Tu hai già comprato una nuova 29″?

Quali sono le differenze che hai notato?

E’ cambiato il tuo modo di guidare?

Lascia un commento, la nostra community di lettori te ne sarà grata!

The following two tabs change content below.
Michele Zanchin

Michele Zanchin

Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre un quarto di secolo. Sono papà di due bellissime bambine, marito e manager. Mi piace il mondo della MTB con un particolare sguardo agli aspetti tecnici senza tuttavia esagerare. Gli articoli che troverai sono frutto di ricerche personali e di consulenze con affermati professionisti. Se lasci la tua email potrai ricevere newsletter con consigli da un appassionato come te.
30 commenti
  1. Avatar
    francesco dice:

    salve a tutti io sono in procinto di comprarmi una full e come parecchi sono indeciso su 27.5 e 29 indirizzandomi su scott genius magari 2013 per risparmiare un po visto che non ci sono differenze abissali,secondo voi la 27.5 ne vale la pena come via di mezzo per avere un po piu di stabilita della 29 e l'agilita delle 26 oppure e' solo fumo negli occhi ? se no dovro' proprendere per una 29 da 130 di ecursione .grazie a tutti

  2. Avatar
    Albert dice:

    Sono passato da poco da una 26 a una 29 (cube reaction gtc race in carbonio peso 11 kg.)e devo dire che la differenza é ENORME. La 29 è molto piú affidabile in sicurezza spelciamente sui terreni sconnessi e in discesa poi tiene in maniera sublime la pedalata in pianura e in salita é un vero trattore. Quoto la 29 é fantastica !!!

  3. Avatar
    Andrea71_2014 dice:

    Mi presento brevemente sono un amatore e da parecchi anni giro in mtb/strada cambiando opportunamente i copertoni alla bisogna, il mio 26 a forca rigida oramai ha tirato le ultime e sono in procinto di acquistare una nuova mtb e passerei volentieri al 29 ma…son alto solo 168 cm la maggior parte dei negozi mi consiglia ancora 26 max 27.5 per via della mia altezza e girando per negozi poche son le case che hanno telai adatti, pur consapevole dei pregi e difetti il 29 mi attira per il “confort” di marcia, dalle vostre esperienze cosa ne pensate? il mio compagno d’avventure poco più alto 175 cm ha cambiato l’hanno scorso e si pente solo di non aver cambiato prima…

    • Avatar
      Andrea71_2014 dice:

      Son andato oggi da Berma…l’unico che mi ha spiegato per filo e per segno geometrie e adattamenti per me e mi consiglia il 29 pur vacendo telai di tutte le misure…son ideciso tra cube attention e farmi montare una Berma ma i costi di ques’ultima son fuori del mio budget…nessuno usa Berma?

  4. Avatar
    Stefano dice:

    e cosa ne pensi delle mnt artigianali e quindi non di marche blasonate e straconosciute ? Qui a Padova abbiamo Berma

  5. Avatar
    RjGiano dice:

    Bello l’articolo sulle 29″, io sono in possesso di una Scott Spark 30 da 26″ della quale mi trovo benissimo! Molte volte però nasce in me quella voglia di trail pesante ho meglio chiamamo enduro, visto l’amicizie che ogni tanto mi coinvolgono. Il mio pensiero è su le ultime novità cioè le 650b o 27-1/2″, mi piace moltissimo la Scott Genius 730. Che nè pensate di un bel articolo di pregi e difetti di questo trend.
    ciao a tutti da RjGiano!

  6. Avatar
    Piero Travaglini dice:

    Salve! sono un amatore e faccio parte di un gruppo di Bikers della toscana; ci chiamiamo “I senza fiato” il che è già tutto un programma! Detto questo, vorrei dire la mia sulle 29. Sono possessore di una Olympia Nitro e mi trovo molto bene soprattutto nelle discese tecniche.Mi da molta più sicurezza rispetto alla 26 che avevo, e anche nelle salite ho riscontrato indubbiamente un netto miglioramento. Inoltre, a mio parere, la 29 ha i suoi vantaggi anche se si vuole fare del cicloturismo, basta mettere su due copertoni stradali.
    Direi che posso certamente ritenermi soddisfatto dell’acquisto!

  7. Avatar
    Elia dice:

    Ciao a Tutti, ho avuto l’occasione di provare una RockRider 5.3 da 29″ della Decathlon, dopo 2.5 anni e 4500km su una 5.3 da 26″, quindi stessa marca, stesso modello (a parte i 29″), e stessa taglia (la M). Ho fatto lo stesso percorso con le due bici. Ammetto che con la 29″ ho sentito meno le sconnessioni del terreno (sassi, radici) sulle braccia, ma essendo piuttosto piccolo (174cm) ho trovato due enormi difetti:
    – la posizione in bicicletta è molto spostata all’indietro, con il manubrio quasi più alto della sella, per cui la posizione è totalmente diversa e scomoda
    – la bici è meno agile e più imprecisa perché avendo poco peso sulla ruota anteriore dovuto alla posizione arretrata, spesso l’anteriore perde di aderenza, soprattuto nelle salite brevi e ripide, e poi con il fatto che il manubrio risulta già troppo alto, in caso di ostacolo, non si riesce a dare uno strappo in su con le braccia l’anteriore.
    Non posso dire che sia una cattiva bici, ma forse mi servono almeno 10-15cm in più di statura per sentirla mia.

  8. Avatar
    Enrico Ballacci dice:

    Sono iscritto in una squadra di MTB, dove si và dall’ agonista super all’ amatore più traquillo. In molti stanno facendo il passaggio da 26″ a 29″. Vedendo come si sta evolvendo la situazione, anche a me ogni tanto mi viene la tentazionee la voglia di cambiare, anche se permangono molte perplessità e soprattutto la sensazione, anzi la certezza, che questa rivoluzione è principalmente una monvra di mercato. Infatti i vantaggi riscontrati, sono a mio avviso, sproporzionati rispetto ai costi da sostenere per poterli usufruire. La cosa che mi incuriosisce di più invece, è il rapporto, alcuni dei miei compagni di squadra hanno montato l’ 1 – 11, qualcuno mi sa dire se questa è davvero una rivoluzione?

  9. Avatar
    Piero dice:

    Bisogna parlare senza avere preferenze, e vedere i fatti come stanno.. le 29er hanno grossi vantaggi rispetto alle 26, ma a questi vantaggi si affiancano anche dei difetti purtroppo. E alcuni non di questi si avvertono subito e non possono essere contraddetti!
    Io sono il felice possessore di una speeed levity carbon 27, 5” gruppo completo XO grip shift ruote ritchey WCS Vantage II, peso bici completa circa 10, 3 kg.. e si notano già differenze rispetto al 26, nonostante ci siano 28mm di differenza tra le due.. e tra 29 e 27, 5” altri 35mm….

  10. Avatar
    chicco dice:

    Ho comprato una Olympia 29 et in carbonio full xt.con la doppia doppia 24-38 vado ovunque in scioltezza.ora ho guadagnato peso con gomme più. Scorrevoli e strette..che dire,semplicemente fantastica.ps manubrio in carbonio da 72 cm e andrete come i caccia anche in discesa.a volte ho la sensazione di guidare un motoveicolo da cross….ho riprovato una 26 e credevo di essere su un triciclo.29er x sempre

  11. Avatar
    Alberto dice:

    Ciao!! Qualche mese fa ho avuto il piacere di provare una 29″, era una Scott Spark 910, telaio in carbonio, carro in alluminio, equipaggiata con Shimano Deore XT, forcella Fox 32 Factory, cerchi e componentistica Syncros, copertoni Schwalbe Rocket Ron EVO, peso 11.3 kg. L’ho trovata fantastica!!!! In quel periodo avevo smesso di gareggiare da un mese e mezzo, ed avevo preso una pausa dagli allenamenti; ebbene in salita non ho accusato fatica, era come se la bici mi stesse trasportando la gamba; anche alcuni passaggi critici li ho affrontati in scioltezza!! C’è da dire che la nuova tecnologia Scott LTD garantisce una trazione fenomenale!! In discesa la bici prende subito velocità, in curva è veramente stabile…….che dire?? L’unica pecca a parte il prezzo è il carro in alluminio; purtroppo quella con il carro in carbonio è la Scott Spark RC che costa un occhio della testa!! Dico ciò perchè al momento ho un Merida 26″ in carbonio dal peso di 9.8 kg; se mai avverrà il passaggio alla 29″, non vorrei che fosse troppo pesante!!

  12. Avatar
    Adriano dice:

    x daniele. A me la lefty di cannondale non piace proprio. Nel confronto Olympia vs Cannondale devi vedere che cerchi monta la flash. Magari guadagni in leggerezza per la forcella monostelo ma se ti ritrovi con ruote pesanti e poco scorrevoli…alla fine perdi tutt perchè le masse rotanti fanno la differenza ancor più che la forca!

  13. Avatar
    cinico dice:

    Ciao, io ho una leecougan rampage 29 acquistata 3 mesi fa…confermo che sia come tenuta in curva che in discesa fa la differenza.
    la si nota anche su delle salite impervie, dove la ruota posteriore slitta ben poco.
    Ma una differenza nettissima tra la 26 e la 29, l’ho notata nei rapporti ed è dura da spingere…almeno io, ho cambiato proprio stile di pedalata.

  14. Avatar
    Filippo dice:

    Altre utili informazioni, ma questa volta mi è parso di sentire odore di “promozione Specialized”.

    • Avatar
      Michele dice:

      Specialized non é il marchio preferito.
      Il mio marchio preferisto é GHOST.
      E’ innegabile tuttavia che quando un leader del mercato fa qualcosa questo comporta delle conseguenze per tutti.
      Ciao e grazie per l’appunto

      • Avatar
        Antonio dice:

        Ciao ragazzi io sono nuovo di qst gruppo e vorrei kiedervi se ho fatto bene a comprare una ghost 29 modello se 2920 di colore verde a 730 euro. Sarei contento se qlcn mi risponde e magari mi dicesse se cn gli stessi soldi avrei potuto comprare qlcs di migliore. Gdazie antonio

  15. Avatar
    P.Boccardini dice:

    Pur non avendo mai provato una 29″, sono prevenuto e contrario per le seguenti ragioni:
    -Se escludiamo i grandi telai per i bikers da 1,85 in su, esteticamente la trovo sproporzionata.
    -Il baricentro è più alto in quanto i perni dei mozzi sono a più 1,5″ da terra.
    -Il peso non può che essere maggiore.
    -Dove conta di più la bici, come in discesa, sono ancora tutte da 26″
    -Il rapporto si allunga, a parità di cassetta e guarnitura e richiede una demoltiplicazione maggiore.
    -I freni a disco sono maggiormente sollecitati, per una leva maggiore.
    -Quando naque la MTB negli U.S., chissà quante prove avranno fatto ed avevano scelto la 26″.
    Mi pare che basta e avanza.

  16. Avatar
    Giuseppe dice:

    Salve a tutti,
    utilizzo la bici per le uscite del fine settimana perchè, ahimè, non ho tempo durante. Ho provato per pochi metri una Superlight Santacruz da 29 e sicuramente ho percepito una stabilità migliore in discesa rispetto alla mia Scott Genius da 26. Devo dire però che, nei rilanci non c’è confronto… la 26 va via che è un piacere. A detta dello stesso proprietario, su questo piano non c’è confronto. E a conti fatti, i vantaggi della 29 non sono maggiori degli svantaggi. Vuole infatti tornare alla 26. A proposito, stiamo parlando di una bici che pedali compresi è sotto i 12 kg (di poco ma è sotto).
    Ciao

  17. Avatar
    daniele dice:

    Adriano la mia di entry level ha solo le ruote che purtroppo costano un accidenti!
    Allora vi chiedo un parere:
    meglio spendere 600 euro per comprare le mavic cross max e tenere la mia mtb (Olympia nitro race 2012 full carbon – deore xt – freni avid elixir 3 – forcella reba r)
    oppure
    darla in permuta e prendere una cannondale carbon 3 che pesa circa 2 chili meno (diciamo che dovrei metterci circa 800 euro di differenza)

  18. Avatar
    luigi dice:

    ma pesa di più una 29 ” da 10 kg o una 26 ” da 10 Kg??
    Ragazzi per i non professionisti l’importante è saper pedalare e guidare bene e con una mtb in perfetto ordine non troppo pesante….ciao ciao
    non facciamoci incatenare dalle leggi del mercato…..

    • Avatar
      paolocioca dice:

      Caro,Luigi mi trovi d’accordo con tutto quello che hai scritto!! Ho 50 anni da 20 mi diverto sù e giù nelle piccole Dlomiti (Recoaro terme)per me che ho appena acquistato una Corratec da 29 dal peso di 12 kg.l’importante è avere trovato ancora più gioia nelle uscite YEEEE,ciao viva la bici.

  19. Avatar
    Roberto Strgar dice:

    Da più di un anno sono felice possessore di una Epic expert carbon da 29″e ne sono entusiasta! Ha migliorato il mio stile di guida e velocità e sui trail è un fulmine come nelle discese dove prima “mordevo il freno”|
    L’unica pecca, se vogliamo, è la maneggevolezza nello stretto, ma ripagata da stabilità e precisione.
    Felice? SI!

    • Avatar
      daniele dice:

      Ciao a tutti.
      Confermo tutti i pareri positivi sulle 29″.
      Avevo una front 26″ taglia M e sono passato ad una full 29″ taglia M, Specy Epic Comp Carb.
      A parte la versatilità della bici in sè, dotata del c.d. “brain”, che la può trasformare all’occorrenza in una front 29″, i vantaggi sono notevoli sia sullo sconnesso sia in discesa.
      Forse qualche difficoltà in più può esserci in salite molto ripide e nello stretto. Ma devo dire che sui medesimi percorsi che facevo con la 26″ è tutta un’altra storia.
      Anch’io ero scettico, poi ne ho provate due e non ho più avuto dubbi.

  20. Avatar
    Marco dice:

    Io ho sia una Epic da 26″ che una da 29″ e i vantaggi della 29″ sono evidenti. Oltre ad una maggiore scorrevolezza ha un maggior grip sia in salita che in discesa. Se si vuol però uscire per divertirsi “addomesticando” la bici la 26″ è più nervosa e divertente. Ciao

  21. Avatar
    Claudio dice:

    W le 29:io non sono un agonista per cui nn cerco il massimo rendimento,ma per escursioni,anche lunghe e magari in montagna,trovo sia perfetta.Infatti quoto ampiamente tutti i vantaggi detti sopra nell’articolo. La mia 29 è una cube stereo 2013 e pesa 13 kg completa di tutto,con camere,pedali,borsello con attrezzi e ricambi…..:nn mi sembra molto. Ciao.

  22. Avatar
    Andrea frizzo dice:

    Ho da poco acquistato una cannondale front mod flash hi mode 1 full carbon da 29 in sostituzione di una cannondale full mod scalpel hi mode 1 da 26 .
    Praticamente da 26 full a 29 front di pari marca e livello
    Le sensazioni di scorrevolezza grip motricità e sicurezza in discesa non sono paragonabili con la vecchia 26′ , il miglioramento ottenuto e’ nettamente evidente.
    Tuttavia devo ammettere che la front era decisamente meno stancante , il venditore mi aveva rassicurato che il maggior diametro delle ruote ( peraltro in carbonio) tenute ad una pressione di 1,5 bar avrebbero compensato la mancanza dell’ammortizzatore centrale ‘ ma cosi’ non si e’ rivelato . Sto valutando in questi gg di passare ad una full da 29 .
    Cosa ne pensate

  23. Avatar
    Adriano dice:

    x Daniele: comprare una 29 con allestimento “entry-level” che pesa 4/5 kg in più rispetto alla 26 non credo sia stata una buona scelta. Per apprezzare a pieno le doti di una 29 devi prendere un allestimento medio/alto di componentistica che ti permetta di mantenere il peso complessivo della bici al max sui 10-11 kg (non di più), in particolare facendo attenzione al peso delle ruote, dei copertoni, forcella e pacco pignoni. Purtroppo minor peso = costo maggiorato. Per cui a conti fatti molto spesso una 26 di 10kg ti costa molto meno di una 29 da 10kg. A te la scelta. Ma i vantaggi della 29 da 10kg sono insindacabili.

I commenti sono chiusi.