Bike Experience: ancora grosse potenzialita’

1 – Segnalazione per la location davvero scarsa.

A Galzignano Terme nessun cartello dell’evento. Chiedo in giro e nessuno del Paese sa niente. Coinvolgere i negozianti del luogo con offerte di degustazioni sul territorio poteva essere una mozza vincete.

2 – Accoglienza: registrazione laboriosa.

Dispiace dirlo ma il sistema di registrazionen di Bike Experience rasenta la follia.

Dopo averv compilato via web tutte le informazioni a casa ci si trova a rimpieri manualmente lo stesso identico modulo. Perché?

Inoltre l’accoglienza era divisiva per file di cognome il che non é una idea sbagliata ma mentre una fila era piena e l’altra vuota era impossbile passare dall’altra parte.

bike-experience-by-expobici-10

bike-experience-by-expobici-1

3 – Partecipanti.

BMC, Bianchi, KTM, Atala, Fantic, Scott, Wilier, Torpado, Terza Rossa, Lee Cougan, Merida.

Decisamente buona l’offerta dei marchi da provare anche se “la fiera” se così vogliamo chiamarla é oggettivamente piccola.

bike-experience-by-expobici-6

bike-experience-by-expobici-9

bike-experience-by-expobici-8

bike-experience-by-expobici-3

4 – Registrazione agli stand.

Dotazione di QR Code con iPad e votazione elettronica bici. L’idea non sarebbe male. Putroppo l’identificazione delle bici era gestita dallo staff di Bike Experience.  Avere davanti agli occhi la bici che si vuole provare e non riuscirci perché “manca il numero” é qualcosa di ridicolo.

bike-experience-by-expobici-5

5 – Offerta delle bici

MTB, Strada, Gravel, Turismo.

Interessante ma troppo frammentata per una fiera di piccole dimensioni.

Questo significa che tutto sommato le bici da provare erano abbastanza poche.

Al Bike Festival di Riva del Garda si testano solo MTB ed i partecipanti sono almeno 10 volte di più.

Comunque sicuramente apprezzabile lo sforzo.

bike-experience-by-expobici-7

6 – Percorsi.

Davvero bello lo scenario dei colli Euganei che offre davvero una esperienza fantastica.

Mancano gli eventi serali che avrebbero trasformato il tutto in una vacanza di fine estate.

bike-experience-by-expobici-4

bike-experience-by-expobici-2

7 – Percezione generale

Si ha la percezione forte che a Padova bruci ancora forte il fatto di essersi fatti portare via la fiera di Verona e si sia ricorsi a questo stratagemma. Alle dieci di venerdì mattina stavano ancora allestendo i cartelli e sistemando un pò di cose. Senso di superficialità piuttosto marcato

8 – Il format dell’evento

Bike Experience é un format interessante ma purtroppo schiacciato da Eurobike e Cosmobike. Le aziende che hanno a partecipato ad Eurobike ha poca voglia di investire un weekend nel test bici mentre chi deve partecipare a Cosmobike si risparmia le forze.

9 – Come evolvere il tutto.

Mettere l’evento a fine settembre trasformerebbe il tutto in una mini vacanza. Il contesto aiuta tantissimo. Infatti é davvero ottima l’idea della gara in bici ma purtroppo il caldo si fa ancora molto sentire (32°C venerdì)

10 – Un bike experience 2017?

Certamente ha senso a mio parere a fine Marzo o fine Settembre.

Le premesse sono buone ma certe cose devono essere più semplici da fare come la registrazione agli stand.

Stiamo provando una bici non un sommergibile nucleare!!!

Meno varietà di bici (corsa e MTB)

Più attenzione ai dettagli ed il successo é assicurato!!!

The following two tabs change content below.
Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre 15 anni. Sono papà, marito e manager e quindi il mio approccio MTB è di tipo scientifico perché mi trovo sempre nella difficoltà di coniugare la passione per la bici con gli impegni lavorativi e la famiglia.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *