Abbigliamento MTB - Endura Jersey

Abbigliamento invernale MTB: guida per il biker

Abbigliamento MTB Invernale

L’abbigliamento invernale MTB si è molto evoluto e fortunatamente il biker non deve più ricorrerere a stratagemmi o a capi di abbigliamento presi in prestito da altri sport. Con questa breve guida spero di aiutarti a capire quali sono le cose fondamentali da possedere per preparare al meglio le tue escursioni nell’inverno, perché la mountain bike si ama tutto l’anno.

Abbigliamento invernale MTB i principi di base

La chiave per un Abbigliamento invernale MTB efficace sta nella scelta di come stratificare i vestiti.
Nella pratica hai bisogno di più strati di vestiti che blocchino l’aria in maniera da tenerti caldo e asciutto.
Gli strati di vestiti inoltre dovrebbero essere facilmente indossabili o rimuovibili in maniera da regolare al meglio la tua temperatura corporea in funzione della parte di tracciato che stai affrontando: in salita ti scalderai velocemente mentre in discesa ti raffredderai rapidamente.
L’esperienza conta tantissimo in quest’ambito: potresti partire con una mattina fredda ed umida e ritrovarti con una bella giornata di sole dopo 2 ore.

Oppure potresti partire nel primissimo pomeriggio per poi rientrare appena prima dell’imbrunire e quindi con temperature più basse.

Capire quindi come potrebbe svilupparsi il tempo é fondamentale.
Un minimo di pianificazione può cambiare radicalmente (in meglio) la tua giornata in mountain bike.
Il suggerimento è quello di provare diverse combinazioni di Abbigliamento invernale MTB in maniera da trovare quella che funziona per te.

Di seguito troverai prodotti di aziende che operano nell’abbigliamento MTB tecnico: nessuna di queste mi ha sponsorizzato.

Le cito semplicemente perché si tratta di marchi noti che puoi trovare nei negozi o su internet e per farti capire la tipologia di prodotto che intendo.

Regola N°1 dell’Abbigliamento invernale MTB: lo strato di base traspirante

Tutto inizia con lo strato di base ossia con l’intimo giusto. Uno strato di base a manica lunga è fondamentale. Una soluzione può essere una maglia con una combinazione lana/cotone perche’ e’ gradevole sulla pelle. La famosa Liabel (lana fuori, cotone sulla pelle) e’ una di queste.
Il prezzo si aggira sui 30 – 35 Euro ed è molto gradevole da indossare anche se raffredda velocemente e non e’ il top della traspirabilità.

Abbigliamento invernale MTB - Intimo OdloPer avere qualcosa in più devi andare su capi sintetici tipo ODLO che sono prodotti di riferimento nel settore sportivo e che pertanto vanno benissimo anche come abbigliamento MTB.

Sono studiati per mantenere temperatura e traspirabilità. Il prezzo in questo caso é sui 50 Euro. Una maglia ti dura una vita.Abbigliamento invernale MTB - Intimo Windstopper Northwave

Se invece cerchi qualcosa di specifico per il tuo abbigliamento MTB devi andare su prodotti che abbiamo la parte che copre il torace in antivento come questo intimo di Northwave. Il link in cui puoi vedere i dettagli de prodotto é il seguente

http://www.northwave.com/it/product/_tech_underwear_jersey_l_s_fp_unisex

In questi prodotti invece si finisce sui 70 – 75 Euro.
Dal punto di vista tecnico una maglia del genere è ben superiore ad una Liabel ma a me personalmente non piace sentirmi addosso tessuti sintetici sulla pelle.

Altre persone invece non hanno nessun problema. Ovviamente si tratta di gusti.

Io consiglio di partire nel comprarti una Liabel perché costa meno ed é più piacevole.

Se non ti trovi nella peggiore delle ipotesi la usi come maglia da tutti i giorni e pertanto non hai buttato i tuoi soldi.

Strato intermedio: quello che fa veramente differenza nell’abbigliamento invernale MTB

Abbigliamento invernale MTB - Endura Jersey

Nella categoria dello strato intermedio per l’abbigliamento MTB invernale troviamo il mondo. Varie giacche con vari tipi di pesantezza e di finitura.
Io personalmente uso da anni una giacca che è esternamente in poliestere ed ha uno strato di pile interno.
E’ un prodotto molto versatile e leggero che va molto bene con varie combinazioni di stratificazione base (sintetico, lana/cotone, cotone).
Questa ovviamente non è l’ideale per la pioggia ma in questo articolo parlo solo di freddo.

Se ti interessa approfondire l’argomento pioggia ti invito a leggere quest’altro articolo

/consigli-mtb/mountain-bike-pioggia/

Purtroppo vedo che molte delle giacche più belle non sono visibili o comunque hanno piccoli catarifrangenti.
Per ovviare a questo problema io mi sono comprato una maglia da running ad alta visibilità da mettere sopra la giacca.
Non sarà una bella combinazione ma è sicuramente utile per non farsi mettere sotto dalle auto nei trasferimenti su strada.
Io ho preso una Kalenji Decathlon a manica corta e posso dirti che per me sono tra i migliori 9 Euro che ho speso.

Abbilgiamento invernale MTB - Maglia running
Le regole per una buona giacca invernale sono: collo alto, polsini stretti ed abbondanti riflettenti.

Le buone giacche costano almeno sopra i 100 Euro. Posso comunque assicurarti che io ne ho una che uso da oltre 10 anni e che non sarei riuscito ad andare in tante parti se non avessi avuto quella giacca.

Terzo strato: l’abbigliamento invernale MTB non indispensabile ma utile

Nel terzo strato io ci metterei un K-Way che é leggerissimo, assolutamente impermeabile all’acqua, favorisce l’aumento di temperatura ed é velocissimo da riporre appena raggiungo la temperatura ideale.

Anche in questo caso io lo preferisco fluorescente

Abbigliamento invernale MTB - Un Kway per la pioggia

Abbigliamento invernale MTB per le gambe: i pantaloncini

I pantaloncini dovrebbero essere fatti come la giacca. Non c’è bisogno di una particolare ricerca a tal proposito perché quasi tutte le case di abbigliamento di ciclismo prevedono il completo giacca con pantaloncini. Anche in questo caso il prezzo di un buon pantaloncino eguaglia quello della giacca.
Sotto i pantaloncini io non metto niente ma un collant maschile tecnico come quello della ODLO aiuta nelle giornate più fredde.

Nel link seguente puoi vedere il tipo che prodotto che intendo.

http://www.zalando.it/odlo-evolution-light-pantalone-nero-od142b03k-802.html

Anche in questo caso parliamo di prodotti di qualità altissima e pertanto un collant come questo costa sui 50 Euro.

Abbigliamento invernale MTB per mani e piedi

Dei buoni guanti sono essenziali per l’inverno.
Dopo una ricerca su internet ho scoperto questi guanti i DeFeet DuraGlove.

Abbigliamento invernale MTB - Guanti FluoresecentiIo li ho trovati su Ebay per 22 Euro.

E’ un tipo di prodotto che ha caratteristiche interessanti.
Prima cosa il colore: io adoro tutte le cose fluorescenti e ben visibili
Seconda cosa: funziona con il tochscreen dello smartphone. Caratteristica importante per me che mi alleno ormai solo con questo da quando ho installato Runtastic.
Terza cosa è leggero e studiato apposta per il freddo.

In tutta sincerità non ho mai provato questi guanti ma per il prezzo che hanno penso che chiederò a Babbo Natale di portarmeli.

Negli anni passati invece ho sempre usato due tipi di guanti contemporaneamente. Dei guanti di lana piuttosto comodi da mettere sopra il mio paio abituale da Enduro con dita lunghe. E’ una soluzione pratica quando parti con il freddo e poi pedalando si scaldano anche le estremità.

Per i piedi invece consiglio dei copriscarpe in neoprene: fondo bagnato, fangoso e pieno di pozzanghere é una costante nei bosci o nei percorsi sulle rive dei fiumi.
Anche i calzini meritano un attimo di attenzione: la lana é meglio del cotone

Abbigliamento invernale MTB per testa e collo.

I caschi moderni sono ben ventilati ma questo significa che avrai la testa gelida dopo il primo kilometro in sella. Un berretto in tessuto tecnico con copri orecchie è l’ideale e costa poco. Un accessorio che mi piace molto è il passamontagna o balaclava. Praticissimo perché protegge testa, orecchie, naso e collo. Io lo consiglio vivamente. Anche un sottocasco va bene purché sia tessuto sintetico.
Se proprio la balaclava non ti piace per l’effetto che fa allora devi assolutamente prenderti uno scaldacollo.

Conclusioni sull’Abbigliamento invernale MTB.

Se hai letto con attenzione puoi vedere che l’abbigliamento invernale MTB può essere un investimento economicamente rilevante.

All’inizio ho fatto fatica anch’io ma posso assicurarti che sono stati i migliori soldi che ho speso.

Sono materiali che durano tantissimo e li puoi prendere anche un pò alla volta.

Quello su cui devi investire é una ottima giacca e degli ottimi pantaloncini: non fare come quei biker che girano in jeans e piumino o peggio ancora con pantaloni della tuta e giacca a vento perché comprometti decisamente la qualità delle tue uscite.

Spero tu voglia lasciare un commento qua sotto.

Ti lascio con un bel video che ho trovato su Internet che spiega molto bene come dovrebbe essere vestito un biker. Alla prossima

Video Abbigliamento MTB invernale

The following two tabs change content below.
Classe 1976, sono un grande appassionato di Mountain Bike da oltre 15 anni. Sono papà, marito e manager e quindi il mio approccio MTB è di tipo scientifico perché mi trovo sempre nella difficoltà di coniugare la passione per la bici con gli impegni lavorativi e la famiglia.
11 commenti
  1. francesco
    francesco dice:

    Ciao

    i tessuti tecnici di fatto non si bagnano, quindi permettono la fuoriuscita del sudore

    e la rapida asciugatura.

    i tessuti non tecnici se contengono cotone non riescono ad ottenere questo effetto e quindi il bagnato resta  addosso con tutte le conseguenze.

    Rispetto il numero degli strati: chiaro che le esigenze non possono essere generalizzate oppure affermare che l'abbigliamento è quello e tutti devono adattarsi, la scelta è personale ma se si suda troppo durante la stagione invernale o dopo il primo strappo forse si può provare con uno strato in meno. E poi ancora con uno in meno fino al giusto equilibrio.

    In Belgio per ovviare alle diverse temperature vige obbligatorio il concetto degli strati e quello di portarsi dietro qualcosa per aggiungere o un contenitore dove riporre, anche se soprattutto per la pioggia

    Cari saluti

    E buon divertimento

    Francesco

  2. Roby 64
    Roby 64 dice:

    Ottimi consigli, condivido pienamente, ci ho messo un pò anch'io per avere un guardaroba completo ma ora vado ovunque.

    Buona MTB a tutti e divertitevi.

  3. Giova Caruana
    Giova Caruana dice:

    Ottimi consigli,che pratico perchè continuo a pedalare sia con MTB O BDC anche con il 

    freddo.Ho risolto il mio problema della sinusite con lo scalda collo che tiro sù sul naso.

    Grazie dei consigli e buone pedalate

  4. Vladimiro
    Vladimiro dice:

    Io sono sempre stato leggero nel vestire. Intimo termico, maglietta maniche lunghe e giubbotto termico antivento. Poche pedalate e sei a temperatura!

  5. Pietro
    Pietro dice:

    CIAO MICHELE, HO LETTO CON CURIOSITA' TUTTO QUELLO CHE RIPORTI E CHE SUGGERISCI

    TROVO SEMPRE COMUNQUE INTERESSANTI TUTTE LE INDICAZIONI CHE TRASFERISCI A NOI BIKER . SONO 20 ANNI CHE PRATICO MTB E NON C'E' TEMPO CHE MI FERMI PURTROPPO D'INVERNO CORRO UNA VOLTA A SETTIMANA E MI DIVERTO SEMPRE.

    GRAZIE PER I PREZIOSI CONSIGLI

  6. Lan
    Lan dice:

    Ottimi consigli, anche perchè io, per paura di prendere troppo freddo, grazie a questo articolo ho scoperto che mi copro troppo. Mi mettevo: la maglia Liabel, una termica manica corta, e un'altraa termica manica lunga, un pile leggero e la giacca termica invernale della Nalini. Risultato: dopo la prima salita ero sudato marcio e nelle discese sentivo troppo freddo a pancia e torace con conseguenti coliche e dolori vari de panza nella giornata seguente all'uscita.

  7. liborio
    liborio dice:

    Consigli ottimi, ho gia’messo in pratica.. Pero’ la soluzione x i miei piedi( ghiacciolo) non l’hoancora trovata.. Sto usando calze termiche della Bionik ,soprs quello un’altro calzino invernale ,scarpa e copriscarpa Castelli.Soffro in generale molto il freddo alle estremita`del corpo mani\piedi.consiglio??? Ciao.

I commenti sono chiusi.